Pubblicità

Mercoledì 18 Luglio 2018    
ADIGE Estero  
Budapest   
Opere | Testate | Redazione | Contatti
 HOME | Photogallery | VideoGallery | Segnalati da voi | I più visti
Trieste Sette
2018-07-17 Consumo del suolo, Corazzari: "La Regione Veneto ha già detto stop alla cementificazione" 2018-07-17 Sicurezza sul lavoro: la Regione Veneto vara il piano strategico 2018 - 2020 2018-07-17 2018-07-17 Mozione di Mara Piccin (FI) in FVG per le Camere di Commercio 2018-07-16 Piero Mauro Zanin di Forza Italia nuovo presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia 2018-07-15 Terza corsia sulla A4, riaperto stamane alle 7 il tratto chiuso per consentire interventi di demolizioni e scavi 2018-07-13 Riccardi: "I servizi sanitari a Sappada saranno garantiti anche durante il periodo di transizione" 2018-07-13 Iniziativa della Regione Veneto per contrastare la patologia del gioco d'azzardo 2018-07-13 Il sud di Cagliari brucia 2018-07-13 Sicuri sotto il sole: progetto di prevenzione e cura della pelle rivolto ai turisti delle spiagge presentato in Regione Veneto 2018-07-13 Luca Zaia invia al Ministro Erika Stefani la proposta di legge delega su 23 materie per l'autonomia 2018-07-13 Punto nascite a Latisana: la consigliera regionale della Lega Maddalena Spagnolo attacca il Pd 2018-07-12 Un progetto per la tintarella sicura. Domani la presentazione a Venezia nella sede della regione Veneto 2018-07-12 Fine settimana da bollino rosso sull'autostrada gestita da Autovie Venete 2018-07-12 La sentenza per l'omicidio di Digano: il commento di Barbara Zilli
ADIGE TV: Home Trieste Sette Ricerca  
sul sito su
Verona
Vicenza
Venezia
Rovigo
Treviso
Padova
Udine
Cult
Pordenone
In Piazza
Trieste
Cagliari
Obiettivo Territorio

Estero
Budapest

Info
















Mercoledì 22 Febbraio 2017
Al teatro Verdi di Trieste successo per l'opera di Rossini. Grandi applausi per il barbiere più famoso del mondo.

E’ andata in scena la prima del “Barbiere di Siviglia” di Gioacchino Rossini tra i lunghi applausi del pubblico al teatro Verdi di Trieste. Tra gli interpreti Figaro ha saputo convincere in maniera piena e ricevere lunghe ovazioni.
Buon livello per il cast che ha messo in scena la prima de “Il barbiere di Siviglia” al teatro Verdi di Trieste. Come da copione, è stato rispettato il successo di pubblico previsto e annunciato per quell’opera buffa in due atti di Gioacchino Rossini, che normalmente riempie ogni teatro.
Anche a Trieste l’opera ha incontrato un’indiscussa approvazione, comprovata dai lunghi applausi a scena aperta e dalla calorosa approvazione a fine spettacolo.
Il Figaro, Mario Cassi, un basso coinvolgente ha saputo conquistarsi il pubblico fin dall’inizio. Nella cavatina “Largo al factotum” ha raccolto lunghi applausi per la bravura nella sua interpretazione. Sul palcoscenico, Mario Cassi con la sua voce chiara e con il suo elegante fraseggio, ha saputo emozionare, non solo come da copione e per il ruolo di Figaro, ma per essersi calato nella parte in maniera eccellente, anche nel più importante palcoscenico triestino.
La maliziosa Rosina interpretata da Aya Wakizono, al suo debutto a Verdi di Trieste, è stata convincente. Con la sua interpretazione ha dimostrato di avere un talento ottimale per il repertorio rossiniano. La Wakizono con la sua perfetta “tecnica italiana” e grazie alla sua agilità canora, dopo aver conquistato il pubblico di molti teatri italiani, ha saputo coinvolgere in maniera appassionante anche la platea tergestina.
Giorgio Giuseppini, è stato applaudito calorosamente nella sua interpretazione quasi perfetta del subdolo Basilio. Nel suo personaggio divertente, è doveroso rilevare come sia intervenuto in maniera eccellente ne “La calunnia è un venticello”. Ha saputo interpretare in modo pieno il suo ruolo nell’universo rossiniano.
Domenico Balzani che interpretava il Don Bartolo, con una voce piena ha saputo conquistare il pubblico specie nell’aria “A un dottor della mia sorte”.
Il tenore Giorgio Misseri nel ruolo non facile del Conte d’Almaviva, ha convinto il pubblico, in un crescendo che ha saputo conquistarsi gli applausi soprattutto nel secondo atto dell’opera. Forse la sua giovane età non gli ha consentito una brillante interpretazione nel primo atto. E a questo ha saputo porre rimedio in modo soddisfacente con le arie del secondo atto. Si può dire che dopo una partenza lenta ha ben saputo riprendersi la scena.
E’ stata apprezzata dal pubblico, la scelta della regia di Giulio Ciabatti e delle scene di Aurelio Barbato, di non cedere a tentazioni moderniste, presentando un allestimento classico. La scelta tradizionale ha dato al “barbiere”, una naturalezza che l’ha resa viva e fruibile. Gli scorci di Siviglia hanno dato il senso della grandezza, con un’accentuazione anche dei piccoli dettagli.
Allestimento che era già stato apprezzato, nell’estate del 2016, anche sul palcoscenico di Dubai proprio grazie al teatro lirico del Verdi.
Qualche appunto si deve fare al maestro Francesco Quadrocchi, che non sempre ha saputo dimostrare appieno quell’energia che Gioacchino Rossini voleva per una delle sue più famose opere. Forse si potrebbe parlare di una sorta di debolezza nei crescenti rossiniani; ma in complesso la sua direzione è stata buona.

(La recensione di riferisce alla prima del 10 febbraio)

Mauro Bonato




Commenti
Nome
Email
Commento
Altre notizie di Trieste
Al teatro Verdi di Trieste va in scena “Lucia di Lammermoor”
Trieste: accordo di cooperazione internazionale per il Teatro Verdi
Trieste: accordo di cooperazione internazionale per il Teatro Verdi
TRIESTE CONQUISTA LA DESIGNAZIONE A “CAPITALE EUROPEA DELLA SCIENZA 2020”.
L'APERITIVO CON L'ARTE SABATO 13 GENNAIO 2018 - GIOVEDÌ 13 DICEMBRE 2018
Biennale Internazionale Donna
VERTICI SOCIETARI E TECNICI DI SEI SOCIETA' VELICHE DI TRIESTE PREMIATI IN MUNICIPIO DALL'ASSESSORE ALLO SPORT GIORGIO ROSSI CON IL PRESIDENTE FEDERALE ADRIANO FILIPPI
SI INAUGURA SABATO, 25 NOVEMBRE, ALLE ORE 12, AL MAGAZZINO 26 DEL PORTO VECCHIO DI TRIESTE, LA 1° EDIZIONE DELLA “BIENNALE INTERNAZIONALE DONNA”
Fiera di San Nicolò 2017
Debutta la stagione lirica del Teatro Verdi di Trieste. Si parte con Onegin di Čajkovskij.
TRIESTE CONQUISTA LA DESIGNAZIONE A “CAPITALE EUROPEA DELLA SCIENZA 2020”.
Maria Teresa e Trieste
CultoMusica2017
LA SONNAMBULA VA IN SCENA SUL PALCO DEL VERDI A TRIESTE
LA PIU' GRANDE SOCIETA' DI CROCIERE DEL LUSSO AL MONDO
LA RIVISTA

VIDEO NEWS

SEGNALATI DA VOI
Pearl Jam - Arena, Verona 16.9.2006
Inviato da:
Mauro71
Guarda tutti

Pubblicità
  La redazione La tua pubblicità Contatti Mission Legal
  Login
  Log In / Sign Up



 
 
© Editrice Verona Autorizzazione Tribunale di Verona n. 1566 del 11.11.03