Pubblicità

Mercoledì 17 Gennaio 2018    
ADIGE Estero  
Budapest   
Opere | Testate | Redazione | Contatti
 HOME | Photogallery | VideoGallery | Segnalati da voi | I più visti
Verona Sette News
2018-01-16 Lettera aperta indirizzata dal presidente di ATV Massimo Bettarello al presidente della provincia Antonio Pastorello 2018-01-16 POLATO & CROCE : NUOVA TELECAMERA AI GIARDINI DI VIA CESARE ABBA 2018-01-16 Assessore al Decentramento Marco Padovani - Mostra fotografica "Verona in Cantiere" 2018-01-16 Al via "GenerAzioni", servizi in rete per assistere a casa anziani e non autosufficienti 2018-01-16 PER LA PRIMA VOLTA INSIEME STUDENTI ARMENI E CILENI. ASS. BRIANI. “SIATE SEMPRE CURIOSI, ANCHE NEI CONFRONTI DELLA POLITICA” 2018-01-15 Arena Opera Festival 2018 2018-01-15 Saldi invernali 2018 2018-01-15 Evento "Winter music night" con protagonisti i gruppi musicali di Udine 2018-01-15 Progetto "Padova, partecipa!" 2018-01-12 L'APERITIVO CON L'ARTE SABATO 13 GENNAIO 2018 - GIOVEDÌ 13 DICEMBRE 2018 2018-01-12 Festa del Beato Odorico 2018-01-12 Museo Grandi Fiumi 2018-01-12 Le iniziative per il Giorno della Memoria 2018 2018-01-12 Contributi per i cittadini, riapre il bando per la sostituzione delle caldaie di casa 2018-01-12 VERDE PUBBLICO: interventi settimanali di potature alberi
ADIGE TV: Home Verona Sette News Ricerca  
sul sito su
Verona
Vicenza
Venezia
Rovigo
Treviso
Padova
Udine
Cult
Pordenone
In Piazza
Trieste
Cagliari
Obiettivo Territorio

Estero
Budapest

Info Verona
















Mercoledì 3 Maggio 2017
CS_Le Lancia Sportive e da Turismo del Museo Nicolis a Verona Legend Cars, 5-6-7 Maggio, Veronafiere, PAD. 9

Si è svolta oggi la Conferenza Stampa di Verona Legend Cars al tavolo relatori Maurizio Danese e Giovanni Mantovani, Presidente e Direttore Generale Veronafiere, Mario Carlo Baccaglini, Organizzatore Verona Legend Cars, Silvia Nicolis, Presidente Museo Nicolis, Miki Biasion, campione mondiale di rally e Riccardo Cuomo direttore Aci Verona.



Dal 5 al 7 maggio 2017 il Salone di Verona racchiuderà, grazie alla sua formula innovativa, le tante anime dell’auto che vanno dalla passione per le storiche all’emozione dei rally con uno sguardo che abbraccia dall’epoca d’oro delle competizioni al futuro dell’auto elettrica. Nei 90mila metri quadrati della Fiera di Verona si incontreranno: uno dei più grandi mercati dell’auto storica in Europa; una tra le più straordinarie gare ad inseguimento tra i campioni del Mondiale mai organizzate in un contesto fieristico; il focus sul futuro dell’auto elettrica attraverso due protagonisti del mercato come Tesla e Smart.

La parola d’ordine, una sorta di fil rouge che attraversa l’intera manifestazione, è “integrazione” fra Heritage e contemporaneità, tradizione e innovazione, un principio che nel mondo del motorismo è ormai un dato di fatto. A condividere l’entusiasmo per questa inedita rassegna che per tre giorni animerà non solo l’area fieristica veronese, ma l’intera città, anche il Museo Nicolis di Villafranca, oggi uno dei più importanti musei privati in Italia e in Europa che, per l’occasione, esporrà alcuni gioielli della sua collezione di auto storiche.

Dal Nicolis arriveranno vetture uniche tre Lancia sportive e da turismo, la Lancia Aurelia GT 2500 B20 del 1957, la sportiva da guidare in doppiopetto; la Flaminia 3C 2.8 Convertibile del 1960 con carrozzeria Superleggera Touring e la Beta 20hp del 1911 dotata di una carrozzeria “runabout” secondo una prassi consolidata dell’epoca.



“Verona e il Veneto hanno una ricchissima tradizione legata all’auto d’epoca che si riflette in una grande vitalità degli appassionati e dei club” dice Silvia Nicolis, presidente del Museo Nicolis di Verona “dare valore a questo patrimonio non significa solo riscoprire le nostre radici – il primo motore a benzina venne realizzato a nell'agosto 1882 dal veronese Enrico Bernardi – ma investire attivamente nello sviluppo culturale e turistico dei nostri territori”.



INFORMAZIONI SULLE VETTURE che il Nicolis esporrà a Verona Legend Cars



Lancia Beta 20 HP, SGV 1911

La vettura del Museo, una Beta costruita sul telaio lungo tipo B, fu venduta in America come autotelaio nudo, questa era una prassi consolidata all’epoca che consentiva anche di pagare dazi doganali minori. Oltreoceano fu dotata di una carrozzeria runabout (termine americano corrispondente al nostro spider) costruita dalla Carrozzeria SGV. Fra le particolarità più evidenti del modello da segnalare il doppio acceleratore (a pedale e a mano sul volante) e il grande serbatoio da circa 100 litri sistemato posteriormente. All'epoca in cui le stazioni di servizio erano ancora rare e la benzina la si acquistava in taniche in drogheria, era necessario disporre di una notevole autonomia di viaggio, infatti sul lato sinistro, quello dell’autista, si nota una "manichetta" in ottone che poteva contenere un’ ulteriore scorta di benzina. Attento alle novità e alle necessità del cliente, già nel 1909 Vincenzo Lancia dotava le sue vetture di una ruota di scorta completa e non di un semplice copertone come era in uso all’ epoca in Italia. Su questa vettura sono inoltre da notare i grossi fari in acetilene e il contachilometri meccanico sulla ruota anteriore destra, probabilmente montati in America.



Lancia Aurelia GT 2500 B20, Pininfarina, 1957

Presentata al Salone di Torino del 1951 l’Aurelia B20 è senza dubbio una delle gran turismo italiane più apprezzate e conosciute al mondo. Il motore 6 cilindri a V, derivava da quella della berlina B10 presentata nel 1950. La bellissima carrozzeria, che ha sicuramente influenzato il design di molte altre vetture sportive del periodo, era stata costruita dalla Pininfarina e rispettava il concetto Lancia di eleganza e discrezione, oltre ad essere di grande qualità, la B20 sportiva da guidare in doppio petto, ha avuto anche una vita agonistica lunga e ricca di successi, sia con versioni “competizione” e “speciali” preparate dalla Casa, sia con vetture di serie che i proprietari guidavano in corsa come nella vita di tutti i giorni. Da ricordare è l’esordio agonistico della B20 alla Mille Miglia del 1951: prima della classe fino a 2000cc e seconda assoluta dietro la Ferrari 4 litri di Gigi Villoresi. .

La vettura del Museo presenta una presa d’aria sul cofano che denota la presenza del kit di potenziamento Nardi, una elaborazione del motore e del cambio molto diffusa all’epoca fra i piloti privati.



Lancia Flaminia 3C 2.8, Touring convertibile, 1960

La Flaminia berlina, l’erede dell’Aurelia, fu presentata nella sua forma definitiva al Salone di Ginevra del 1957. Ispirata alla Florida la nuova berlina rompeva con il tradizionale design Lancia degli anni Cinquanta e si collocava nel segmento più alto del mercato, quello delle auto di lusso. Al pari dell’Aurelia anche la Flaminia ebbe le sue versioni sportive, per le quali i vertici Lancia si affidarono ai maggiori carrozzieri italiani: il torinese Pininfarina per l’elegante coupé su telaio lungo, e i milanesi Zagato e Touring per i coupé sul più sportivo telaio corto.

Al Salone di Ginevra del 1960 la Carrozzeria Touring presentò anche la Convertibile, elegante trasformazione aperta del coupé GT; la vettura del Museo monta l’ultima evoluzione del motore Flaminia per le versioni sportive, quella di 2775cc con 150cv. Anche la Flaminia Convertibile fu costruita con la tradizionale struttura “Superleggera” per la quale la Carrozzeria Touring era diventata famosa in tutto il mondo. Si trattava di una ossatura in sottili tubi d’acciaio sui quali venivano fissati i pannelli in alluminio della carrozzeria.



Commenti
Nome
Email
Commento
Altre notizie di Verona
PER LA PRIMA VOLTA INSIEME STUDENTI ARMENI E CILENI. ASS. BRIANI. “SIATE SEMPRE CURIOSI, ANCHE NEI CONFRONTI DELLA POLITICA”
Assessore al Decentramento Marco Padovani - Mostra fotografica "Verona in Cantiere"
POLATO & CROCE : NUOVA TELECAMERA AI GIARDINI DI VIA CESARE ABBA
Lettera aperta indirizzata dal presidente di ATV Massimo Bettarello al presidente della provincia Antonio Pastorello
VERDE PUBBLICO: interventi settimanali di potature alberi
COMMISSIONE ESTATE TEATRALE VERONESE: NOMINATI NUOVI RAPPRESENTANTI
CAPODANNO IN PIAZZA BRA. OLTRE 47 MILIONI DI VISUALIZZAZIONI SUI SOCIAL
SOS IMMONDIZIA: AMIA INTERVIENE TEMPESTIVAMENTE A PORTA VESCOVO CON PULIZIA A TAPPETO
CONFERENZA STAMPA DI FINE ANNO
Parte la campagna informativa sulla fine della tutela elettrica
Merry Christmas and Happy New Year 2018 !!!
Orari autobus e uffici ATV per le festività natalizie 2017
Protocollo d’intesa
La passione di "Zio Ferro": le marmellate.
INTERVENTO DI LAVAGGIO IN PIAZZETTA BRA MOLINARI
LA RIVISTA

VIDEO NEWS

SEGNALATI DA VOI
Pearl Jam - Arena, Verona 16.9.2006
Inviato da:
Mauro71
Guarda tutti

Pubblicità
  La redazione La tua pubblicità Contatti Mission Legal
  Login
  Log In / Sign Up



 
 
© Editrice Verona Autorizzazione Tribunale di Verona n. 1566 del 11.11.03