Pubblicità

Mercoledì 17 Gennaio 2018    
ADIGE Estero  
Budapest   
Opere | Testate | Redazione | Contatti
 HOME | Photogallery | VideoGallery | Segnalati da voi | I più visti
Vicenza Sette
2018-01-16 Lettera aperta indirizzata dal presidente di ATV Massimo Bettarello al presidente della provincia Antonio Pastorello 2018-01-16 POLATO & CROCE : NUOVA TELECAMERA AI GIARDINI DI VIA CESARE ABBA 2018-01-16 Assessore al Decentramento Marco Padovani - Mostra fotografica "Verona in Cantiere" 2018-01-16 Al via "GenerAzioni", servizi in rete per assistere a casa anziani e non autosufficienti 2018-01-16 PER LA PRIMA VOLTA INSIEME STUDENTI ARMENI E CILENI. ASS. BRIANI. “SIATE SEMPRE CURIOSI, ANCHE NEI CONFRONTI DELLA POLITICA” 2018-01-15 Arena Opera Festival 2018 2018-01-15 Saldi invernali 2018 2018-01-15 Evento "Winter music night" con protagonisti i gruppi musicali di Udine 2018-01-15 Progetto "Padova, partecipa!" 2018-01-12 L'APERITIVO CON L'ARTE SABATO 13 GENNAIO 2018 - GIOVEDÌ 13 DICEMBRE 2018 2018-01-12 Festa del Beato Odorico 2018-01-12 Museo Grandi Fiumi 2018-01-12 Le iniziative per il Giorno della Memoria 2018 2018-01-12 Contributi per i cittadini, riapre il bando per la sostituzione delle caldaie di casa 2018-01-12 VERDE PUBBLICO: interventi settimanali di potature alberi
ADIGE TV: Home Vicenza Sette Ricerca  
sul sito su
Verona
Vicenza
Venezia
Rovigo
Treviso
Padova
Udine
Cult
Pordenone
In Piazza
Trieste
Cagliari
Obiettivo Territorio

Estero
Budapest

Info Vicenza
















Lunedì 20 Novembre 2017
La giunta chiude il bilancio 2018: conti a posto, servizi assicurati e niente nuove tasse

Variati: “Ma al nuovo sindaco anche un'agendina di indirizzi per recuperare le risorse che le magre casse comunali non potranno mai assicurare alla città”.

Un bilancio virtuoso, approvato a tempo di record prima del nuovo anno, e un'agendina piena di nomi e indirizzi di porte a cui bussare per ottenere finanziamenti che le magre casse comunali non potranno mai assicurare alla città.

Questa l'eredità annunciata oggi dal sindaco Achille Variati per il suo successore sul fronte entrate, spese correnti e investimenti, in occasione della presentazione del bilancio di previsione 2018 che la giunta comunale si appresta ad inviare al consiglio.

“Con lo sforzo corale di assessori e struttura comunale – ha detto il sindaco – quest'anno abbiamo già predisposto un bilancio che, approvato entro fine anno, ci consentirà di evitare l'esercizio provvisorio e ci permetterà di accedere ad alcune significative agevolazioni. In continuità con gli anni scorsi, con i soldi disponibili su cui pesa un taglio dei trasferimenti dallo Stato che tra il 2011 e il 2015 è stato pari a 17 milioni di euro, consegniamo all'amministrazione che verrà le risorse per garantire i servizi al cittadino, mantenendone la qualità, senza gravare su famiglie e imprese con nuove tasse. Del resto, come hanno certificato importanti statistiche nazionali, Vicenza è tra le città italiane più virtuose per qualità dei servizi rispetto al costo della spesa e per altri significativi parametri, come la riduzione del debito che dal 2011 ad oggi qui è sceso da 81 a 53 milioni di euro. La nuova amministrazione avrà tutti gli strumenti per modificare il documento e potrà attingere a risorse come l'avanzo di amministrazione e gli utili aziendali che mediamente sono quasi 3 milioni di euro. Ma potrà contare da subito su uno strumento solido e virtuoso a cui affiancherò un'agendina di indirizzi veneziani e romani che il nuovo sindaco dovrà considerare se vorrà ottenere, con la valigia sempre in mano, risorse che le magre casse comunali non potranno mai assicurare alla città”.

“Questo bilancio - ha ribadito l'assessore alle risorse economiche Michela Cavalieri – conferma la centralità dei cittadini. Garantisce infatti la qualità dei servizi che non subiscono tagli, tutela le fasce più deboli, confermando per i servizi socio assistenziali uno stanziamento di 12 milioni di euro, non aumenta le tariffe dei servizi educativi e assistenziali. Il documento si basa infatti su una pubblica amministrazione efficiente, che contiene i costi che non hanno riflessi sui servizi, riduce il debito, usa le risorse in modo trasparente, oculato e prudente e, ancora una volta, non utilizza la leva fiscale per far chiudere i conti”.

Il bilancio corrente 2018 si assesta sui 116 milioni di euro, di cui solo 13,4 per spese “discrezionali”. La spesa del personale ammonta a 34,3 milioni di euro, quella per il rimborso dei mutui a 7,3 milioni di euro, le spese vincolate sono pari a 22,5 milioni, mentre quelle in corrispondenza sono 38,5 milioni.

La spesa corrente cala ulteriormente rispetto ai 78,9 milioni di euro del 2008, raggiungendo quota 71,5, pur a fronte di un'uscita straordinaria di 350 mila euro prevista per far fronte alle elezioni comunali a carico dell'amministrazione locale.

Sul fronte investimenti, le entrate in conto capitale ammontano a 22,6 milioni di euro le cui fonti di finanziamento principali si riferiscono per 6,9 milioni di euro a mutui, per 5,9 milioni di euro a ricavi da alienazioni, per 5,2 milioni di euro a contributi, per 1,3 milioni di euro a permessi a costruire.

“Premesso che il 2018 sarà soprattutto l'anno dei 18 milioni di euro erogati dal Governo per i progetti del bando periferie - ha aggiunto l'assessore alla progettazione e sostenibilità urbana Antonio Dalla Pozza – il piano comunale degli investimenti conferma il bilancio partecipativo per 400 mila euro; prevede 700 mila euro per la sicurezza urbana e l'eliminazione delle barriere architettoniche, compresa la realizzazione di nuove fermate complanari dell'autobus per 100 mila euro, oltre agli adeguamenti già inseriti nelle nuove opere; prosegue nella riqualificazione di scuole e impianti sportivi per 1 milione e 300 mila euro, di piazze e parchi per 700 mila euro, di strade e marciapiedi per 1 milione e 400 mila euro. 1 milione e 600 mila euro sono stati destinati ai lavori sul patrimonio comunale, compreso il completamento del nuovo Front office comunale in via Torino. Una voce significativa, pari a 2 milioni e mezzo di euro, riguarda l'attuazione della convenzione per il nuovo parcheggio di Borgo Berga, da realizzare attraverso un project financing. Infine 400 mila euro vengono destinati alla mobilità sostenibile, con l'auspicio che la prossima amministrazione completi la realizzazione delle radiali ciclabili per ampliare i collegamenti con i Comuni contermini”.



Commenti
Nome
Email
Commento
Altre notizie di Vicenza
Al via "GenerAzioni", servizi in rete per assistere a casa anziani e non autosufficienti
Contributi per i cittadini, riapre il bando per la sostituzione delle caldaie di casa
La grande arte del circo al Teatro Spazio Bixio, dal 12 gennaio all'11maggio cinque serate
Osservatorio casa, forte incremento dei contratti agevolati, sempre tanti gli sfratti
Neve, prosegue la pulizia delle strade nei quartieri
Biciclette elettriche a pedalata assistita, 30 mila euro di contributi per l'acquisto
Piazza di Polegge, pronto il progetto che sarà realizzato entro la tarda primavera
Microraccolta amianto finanziata con altri 10 mila euro, per evitare l’abbandono
Buone feste, Vicenza
Il Circo delle Pulci e Centoxcento, nel fine settimana mercatini in centro storico
La Rete Teatri Vi.Vi. (Vicenza e provincia) una realtà in continuo divenire
Terrestri, il 10 e l'11 novembre Natalino Balasso e Marta Dalla Via in “Delusionist"
Alta velocità alta capacità, Variati: “Aumenterà la qualità della vita di Vicenza”
“Paesi che vai”, domenica 5 novembre su Raiuno una puntata dedicata a Vicenza
Basilica palladiana e musei civici, il caso Vicenza presentato a Venezia
LA RIVISTA

VIDEO NEWS

SEGNALATI DA VOI
Pearl Jam - Arena, Verona 16.9.2006
Inviato da:
Mauro71
Guarda tutti

Pubblicità
  La redazione La tua pubblicità Contatti Mission Legal
  Login
  Log In / Sign Up



 
 
© Editrice Verona Autorizzazione Tribunale di Verona n. 1566 del 11.11.03