Pubblicità

Domenica 18 Novembre 2018    
ADIGE Estero  
Budapest   
Opere | Testate | Redazione | Contatti
 HOME | Photogallery | VideoGallery | Segnalati da voi | I più visti
Obiettivo Territorio
2018-11-13 I Puritani al Teatro Verdi di Trieste. Un nuovo allestimento 2018-11-13 CONFERITA IN MUNICIPIO LA CIVICA BENEMERENZA DELLA CITTÀ DI TRIESTE ALL'ASSOCIAZIONE DELLE COMUNITÀ ISTRIANE. 2018-11-13 PARTY CON L'EUROPA. PRESENTAZIONE DEL PROGETTO GREEN, ACTIVE 2018-11-13 Isonzo, le dodici battaglie 2018-11-07 Veronamercato a Bruxelles 2018-11-07 DOMENICA 11 NOVEMBRE, 3° MOBILITY DAY. PARCHEGGI GRATUITI IN FIERA, ATTIVITÀ CULTURALI E BIODIVERSITÀ IN CENTRO 2018-11-07 UNA CORSA PER DIRE NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE 2018-11-07 LA CULTURA DEL RISPETTO NEL 38° FESTIVAL DI CINEMA AFRICANO 2018-11-07 VIA LIBERA AI 17 MILIONI DI LAVORI PUBBLICI. SBOARINA: “SONO TRENT’ANNI CHE VERONA NON AVEVA COSI’ TANTI CANTIERI” ZANOTTO: “EDILIZIA SCOLASTICA È GIÀ FINANZIATA CON LO SBLOCCA SCUOLE” 2018-11-07 MALTEMPO E STRADE. A GENNAIO LAVORI ALLA RETE IDRICA DI VERONETTA. BENE LA VASCA DI PORTA BORSARI 2018-11-07 NUOVO RIGOLETTO DI ZEFFIRELLI IN OMAN. PRESENTATO OGGI IL PROGETTO IN CUI FONDAZIONE ARENA HA UN DOPPIO RUOLO 2018-11-06 Via libera dei soci al bilancio di Autovie Venete ma per il nuovo Cda tutto rinviato al 7 dicembre 2018-11-06 Debora Serracchiani: "Toninelli non espropri il Fvg della concessione relativa alla A4" 2018-11-04 Celebrato a Trieste il 4 novembre con la presenza dl Presidente della Repubblica Sergio Mattarella 2018-11-02 Ammonta a circaq 500 milioni di euro la prima valutazione dei danni provocati dal maltempo in Friuli Venezia Giulia oggi visitato dal capo del dipartimento nazionale della Protezione Civile
ADIGE TV: Home Obiettivo Territorio Ricerca  
sul sito su
Verona
Vicenza
Venezia
Rovigo
Treviso
Padova
Udine
Cult
Pordenone
In Piazza
Trieste
Cagliari
Obiettivo Territorio

Estero
Budapest

Info



















Venerdì 15 Dicembre 2017
GRUPPO HERA: SALE ALL'80% IL CONTROLLO DI ALIPLAST

Herambiente ha perfezionato oggi l’acquisto dell’ulteriore 40% delle azioni dell’azienda trevigiana, eccellenza nazionale nel riciclo della plastica, con conseguente cambio della governance. Il restante 20% delle azioni, come previsto dall’accordo siglato nel gennaio scorso, sarà rilevato entro giugno 2022.

È stato perfezionato oggi a Bologna l’acquisto da parte di Herambiente, società del Gruppo Hera leader in Italia nel trattamento e recupero dei rifiuti, di un ulteriore 40% delle azioni di Aliplast, primaria realtà nazionale nella raccolta e riciclo della plastica e conseguente rigenerazione.

Con questa operazione, che fa seguito al primo passaggio effettuato il 3 aprile 2017, la quota azionaria di Aliplast detenuta dal Gruppo Hera sale all’80%. Come previsto dall’accordo vincolante firmato dalle parti a gennaio, il restante 20% delle azioni sarà rilevato entro giugno 2022.

L’importo versato da Herambiente per l’acquisto dell’ulteriore 40% di Aliplast è pari a 51,8 milioni di euro, comprensivi del contributo incassato quale impresa energivora e della componente di earn-out per aver raggiunto puntuali risultati incrementali a livello di margine operativo lordo nel 2016. L’acquisto è avvenuto mediante l’utilizzo di risorse proprie.

Poiché la maggioranza azionaria è ora detenuta dal Gruppo Hera, è stata modificata la governance di Aliplast.
In particolare, l’Assemblea dei Soci di Aliplast, riunitasi subito dopo il perfezionamento dell’acquisto dell’ulteriore 40% da parte di Herambiente, ha deliberato un ampliamento del Consiglio di Amministrazione da cinque a sette componenti, quattro di emanazione del Gruppo Hera e tre di Aligroup. Il nuovo CdA così composto, nella prima seduta che ha avuto luogo sempre in data odierna, ha nominato Carlo Andriolo e Roberto Alibardi, rispettivamente, Amministratore Delegato e Presidente della società.

Con l’acquisizione di Aliplast, che si va ad aggiungere alle operazioni complementari concluse nel 2015 e nel 2017 con la trevigiana Geo Nova e le toscane Waste Recycling e Teseco, il Gruppo Hera ha così consolidato la propria presenza sul mercato con un elemento distintivo, unico e concretamente in linea con i principi dell’economia circolare. Un elemento che permette di offrire ai clienti soluzioni affidabili e sempre più integrate, in grado di far completare e chiudere il virtuale cerchio della sostenibilità: dal ritiro e trattamento dei rifiuti plastici derivanti dagli scarti e dagli sfridi di produzione, fino alla rigenerazione di nuovi prodotti.

Proprio per le sue specificità, Aliplast è stato uno degli elementi qualificanti per l’ammissione del Gruppo Hera nel programma internazionale CE100 della Fondazione Ellen MacArthur, che coinvolge le principali 100 aziende al mondo capaci di distinguersi per l’impegno nella transizione verso un’economia circolare.

Fondata nel 1982 da Roberto Alibardi, con sede principale a Ospedaletto di Istrana (Treviso), Aliplast è un’eccellenza nazionale nella raccolta di rifiuti industriali plastici e nel riciclo e produzione di polimeri rigenerati, con circa 80.000 tonnellate di materie plastiche riciclate ogni anno. È stata la prima azienda in Italia a raggiungere la piena integrazione lungo tutto il ciclo di vita della plastica: dai servizi ambientali di gestione e raccolta di imballaggi e scarti industriali fino alla produzione e vendita sul mercato di manufatti e materiali da imballaggio, prodotti in plastica riciclata in proprio. In Aliplast lavorano circa 350 dipendenti, attivi nei cinque stabilimenti italiani e nei tre all’estero (Spagna, Francia e Polonia).

“Proseguiamo nel percorso tracciato di acquisizione della società – è il commento del Presidente Esecutivo del Gruppo Hera, Tomaso Tommasi di Vignano –. Un’operazione che ha già prodotto risultati e sinergie importanti sul piano industriale consentendo di integrare e arricchire le attività del settore ambientale con know-how e professionalità uniche nel loro genere nel panorama europeo. Questo secondo step di acquisizione va nella direzione di crescere ulteriormente per continuare ad affrontare e vincere insieme, a beneficio del Gruppo e dei territori serviti, le sfide della sostenibilità e dell’innovazione.”

“Far parte di una società così grande e ben radicata nel territorio, solida finanziariamente e con specializzazioni ampie e diversificate come il Gruppo Hera – ha spiegato il Presidente di Aliplast, Roberto Alibardi – ci permette, ogni giorno di più, di allargare i nostri orizzonti e fornisce ulteriore tranquillità per continuare a sviluppare le nostre competenze attraverso un maggiore impulso alle attività di ricerca e di innovazione tecnologica. È in questa direzione che operiamo quotidianamente, così come allo stesso tempo siamo impegnati nel favorire il processo di integrazione e a portare le nostre competenze di un settore complesso come quello delle plastiche, perseguendo gli obiettivi industriali fissati in maniera congiunta e puntando a nuovi traguardi sempre più sfidanti”.



Commenti
Nome
Email
Commento
Altre notizie di Obiettivo Territorio
Debora Serracchiani: "Toninelli non espropri il Fvg della concessione relativa alla A4"
Via libera dei soci al bilancio di Autovie Venete ma per il nuovo Cda tutto rinviato al 7 dicembre
Celebrato a Trieste il 4 novembre con la presenza dl Presidente della Repubblica Sergio Mattarella
Un 1 novembre con pioggia ma in Fvg si continua a lavorare per tornare alla normalità
Ammonta a circaq 500 milioni di euro la prima valutazione dei danni provocati dal maltempo in Friuli Venezia Giulia oggi visitato dal capo del dipartimento nazionale della Protezione Civile
Ancora allarme rosso per domani in Fvg dove si fanno i conti dei danni del maltempo di questi giorni
Ultima seduta del Cda di Autovie Venete prima dell'assemblea del 6 novembre
La regione stanza 10 milioni di euro per l'emergenza in Fvg dopo il maltempo e chiede lo stato di emergenza
Presentata dal vicegovernatore con delega alla sanità Riccardo Riccardi la campagna antinfluenzale in Fvg
Sarà Riccardo Fantelli il nuovo amministratore unico di Fvg Strade
Presentata a Roma la 50ima edizione della Barcolana
Utile di oltre 4 milioni 700 mila euro nel bilancio di Autovie Venete
Una ciclostaffetta per Giulio Regeni
Illustrate le conclusioni del progetto sul turismo sociale e accessibile nelle spiagge venete finanziato dalla Regione Veneto con capofila l'Uls 4
Fedriga e Pizzimenti al varo del nuovo ponte sul nodo di Palmanova
LA RIVISTA

VIDEO NEWS

SEGNALATI DA VOI
Pearl Jam - Arena, Verona 16.9.2006
Inviato da:
Mauro71
Guarda tutti

Pubblicità
  La redazione La tua pubblicità Contatti Mission Legal
  Login
  Log In / Sign Up



 
 
© Editrice Verona Autorizzazione Tribunale di Verona n. 1566 del 11.11.03