Pubblicità

Lunedì 22 Ottobre 2018    
ADIGE Estero  
Budapest   
Opere | Testate | Redazione | Contatti
 HOME | Photogallery | VideoGallery | Segnalati da voi | I più visti
Obiettivo Territorio
2018-10-03 Sarà Riccardo Fantelli il nuovo amministratore unico di Fvg Strade 2018-09-26 Presentata a Roma la 50ima edizione della Barcolana 2018-09-25 Utile di oltre 4 milioni 700 mila euro nel bilancio di Autovie Venete 2018-09-20 LA PROVINCIA METTE I FONDI PER SISTEMAZIONE STRADE 2018-09-20 PARCO NATURA VIVA 2018-09-20 CORDATA VICENTINA PER LA MELEGATTI 2018-09-19 NUBIFRAGIO, LA CONTA DEI DANNI. SERVIZIO GRATUITO DI COMUNE, PROTEZIONE CIVILE E GEOMETRI PER LA COMPILAZIONE DEI MODULI. SBOARINA: “AVEVAMO DETTO CHE NON AVREMMO LASCIATO SOLI I DANNEGGIATI” 2018-09-19 CONSORZIO ZAI : DATI TRAFFICO MERCI & TRENI DEL 2017 AL QUADRANTE EUROPA 2018-09-18 Una ciclostaffetta per Giulio Regeni 2018-09-15 Illustrate le conclusioni del progetto sul turismo sociale e accessibile nelle spiagge venete finanziato dalla Regione Veneto con capofila l'Uls 4 2018-09-06 Fedriga e Pizzimenti al varo del nuovo ponte sul nodo di Palmanova 2018-09-06 VERONA SETTE 2018-09-06 VERONA SETTE 2018-09-04 Al via il varo del nuovo ponte sul nodo di Palmanova della A4 2018-09-04 Rientrato a Trieste uno dei due feriti nel crollo del Ponte Morandi a Genova
ADIGE TV: Home Obiettivo Territorio Ricerca  
sul sito su
Verona
Vicenza
Venezia
Rovigo
Treviso
Padova
Udine
Cult
Pordenone
In Piazza
Trieste
Cagliari
Obiettivo Territorio

Estero
Budapest

Info



















Sabato 4 Agosto 2018
Traffico intenso ma senza particolari intoppi sulla A4

Com'era nella previsioni, è stata una giornata da bollino nero quella odierna sulla rete autostradale gestita da Autovie Venete, con i rallentamenti e le code che puntualmente caratterizzano i fine settimana estivi, sia in autostrada sia sulla viabilità normale in direzione soprattutto mare.

Anche questo week end ha confermato che sono le spiagge la meta prediletta di chi è partito per le vacanze e infatti i caselli cosiddetti balneari hanno lavorato a pieno ritmo. L’incremento del traffico, sulla rete autostradale di Autovie Venete ha iniziato a farsi sentire già da ieri, venerdì, con traffico superiore alla media in A4 e code a tratti che hanno caratterizzato tutta la mattinata la A23 in direzione nodo di Palmanova.

Alle 14 e 30 (lo stop dei camion è iniziato alle 14,0), c’è stato una temporanea fluidificazione della circolazione che poi è ripresa con intensità e le code a tratti si sono nuovamente formate fra Portogruaro e il nodo di Palmanova direzione Trieste.

Oggi le code a fisarmonica hanno interessato fin da questa mattina il tratto San Donà di Piave nodo di interconnessione fra A4 e A23 in direzione Trieste mentre al Lisert la coda, in uscita, è stata di 4 chilometri durante la mattinata.

Per questo fin dalle 9,00 del mattino è stato attivato il by-pass virtuale (percorso consigliato, quindi, non obbligatorio) verso la A34 Villesse Gorizia per sdoppiare il flusso diretto verso Trieste e alleggerire la barriera del Lisert. Molto affollate le aree di servizio con code anche piuttosto lunghe davanti all’ufficio che vende le vignette nell’area di servizio di Duino Nord.

Nonostante il “pass” per la Slovenia sia venduto in numerose aree di servizio (sulla A57 a Bazzera Sud; sulla A4 a Fratta Sud, Calstorta Sud, Gonars Sud, Duino Sud e Duino Nord; sulla A28 a Brugnera Sud e Gruaro Ovest; sulla A23 a Zugliano Est e a Zugliano Ovest), l’abitudine di fermarsi nell’ultima utile prima del confine si è confermata infatti anche quest'anno difficile da cambiare.

Code in uscita e in entrata si sono registrate a Latisana, in uscita a Redipuglia, San Stino di Livenza, San Donà di Piave

Con l’incremento del traffico e delle code, soprattutto alla barriera di Trieste Lisert, alle 15,00 del pomeriggio quando la coda in uscita era di sette chilometri, Autovie Venete ha attivato il by pass dalla A4 verso la A34 Villesse Gorizia per sdoppiare il traffico e alleggerire la A4 nel tratto Villesse-Trieste.

Il traffico è stato super intenso, con transiti superiori ai 2 mila veicoli/ora in direzione Trieste e una lunga colonna di auto, non ferme, ma che procedevano a singhiozzo si è sviluppata fra San Donà di Piave e il Bivio della A4.

Oltre 200 le persone al lavoro sulle 24 ore fra tecnici degli impianti, operatori di sala radio, manutentori, esattori e ausiliari al traffico dotati, questi ultimi, di 25 automezzi di cui 16 furgoni; 2 pick-up attrezzati con “forche” per sollevare veicoli; 3 scooter utilizzati nei tratti di cantiere; 2 veicoli di servizio.

Potenziati anche i servizi di soccorso meccanico dislocati in modo strategico per poter intervenire rapidamente e liberare le corsie dai veicoli guasti o incidentati e attivati i due presidi sanitari, uno in Friuli Venezia Giulia a San Giorgio di Nogaro e uno in Veneto a San Donà di Piave.

Quella di domani, domenica, sarà un'altra giornata difficile, da bollino rosso, secondo le previsioni della società concessionaria. Ai mezzi pesanti sarà imposto il divieto di transito dalle 7,00 alle 22,00. Il traffico sarà intenso in A4, in entrambe le direzioni, con possibili congestioni in uscita alla barriera di Trieste Lisert e ai caselli cosiddetti “balneari”.
Traffico sostenuto anche in A57, tratta gestita dalla Cav, dove oggi il traffico è stato intenso ma scorrevole, senza particolari situazioni critiche.



Commenti
Nome
Email
Commento
Altre notizie di Obiettivo Territorio
Sarà Riccardo Fantelli il nuovo amministratore unico di Fvg Strade
Presentata a Roma la 50ima edizione della Barcolana
Utile di oltre 4 milioni 700 mila euro nel bilancio di Autovie Venete
Una ciclostaffetta per Giulio Regeni
Illustrate le conclusioni del progetto sul turismo sociale e accessibile nelle spiagge venete finanziato dalla Regione Veneto con capofila l'Uls 4
Fedriga e Pizzimenti al varo del nuovo ponte sul nodo di Palmanova
Rientrato a Trieste uno dei due feriti nel crollo del Ponte Morandi a Genova
Al via il varo del nuovo ponte sul nodo di Palmanova della A4
Fissato per la prossima settimana il varo del nuovo ponte sul nodo di Palmanova della A4
Probabile un surriscaldamento del quadro elettrico la causa che ha provocato l'incendio degli uffici di Autovie Venete a Ronchis
Incendio all'ex casello autostradele di Ronchis: Autovie Venete rassicura
L'assessore Barbara Zilli conferma la volontà della Regione di ristrutturare Villa Otellio ad Ariis di Rivignano
L'ex senatore Pd e attuale Vice Presidente del Consiglio regionale nominato ambasciatore per il Fvg all'Istituto per la Cultura Cinese
Vertice in Fvg tra Regione e gestori delle reti viarie: nessuna emergenza per la sicurezza delle strade
LA RIVISTA

VIDEO NEWS

SEGNALATI DA VOI
Pearl Jam - Arena, Verona 16.9.2006
Inviato da:
Mauro71
Guarda tutti

Pubblicità
  La redazione La tua pubblicità Contatti Mission Legal
  Login
  Log In / Sign Up



 
 
© Editrice Verona Autorizzazione Tribunale di Verona n. 1566 del 11.11.03