Pubblicità

Martedì 18 Dicembre 2018    
ADIGE Estero  
Budapest   
Opere | Testate | Redazione | Contatti
 HOME | Photogallery | VideoGallery | Segnalati da voi | I più visti
Trieste Sette
2018-12-09 Aperto il primo dei due nuovi viadotti sul Tagliamento lungo la Trieste - Venezia 2018-12-08 Prorogato fino ad aprile 2019 il CdA uscente di Autovie Venete con Maurizio Castagna Presidente e Ad 2018-12-07 Acceso in Piazza San Pietro l'Albero di Natale donato alla Santa Sede dalla Regione Friuli Venezia Giulia 2018-12-06 VISITARE IL TEATRO VERDI, UN’ESPERIENZA DA NON PERDERE 2018-12-05 Venerdì 7 l'accensione in Piazza San Pietro dell'Albero di Natale offerto alla Santa Sede dalla Regione Fvg 2018-12-04 I sacerdoti devono tutelare il Presepio e il Cristianesimo: così gli esponenti del gruppo Centro Destra Veneto in Consiglio regionale 2018-12-03 Al Verdi la magia della Bella Addormentata di Pëtr Il'ič Čajkovskij 2018-12-01 Festeggiata a Ravascletto la Protezione Civile del Friuli Venezia Giulia 2018-12-01 Chiarezza e programmazione per salvare l'Ospedale della Città di Cagliari 2018-12-01 Al via la gara per la cessione del 55% delle quote di Trieste Airport 2018-11-29 Cambio di guardia per la guida della Pattuglia Acrobatica Nazionale 2018-11-21 Grande Tagliamento: clamorosa operazione della Guardia di Finanza nel settore delle infrastrutture del Nord Est e di altre regioni 2018-11-20 Salvini esalta la "virtuosità" del Friuli Venezia Giulia 2018-11-13 I Puritani al Teatro Verdi di Trieste. Un nuovo allestimento 2018-11-13 CONFERITA IN MUNICIPIO LA CIVICA BENEMERENZA DELLA CITTÀ DI TRIESTE ALL'ASSOCIAZIONE DELLE COMUNITÀ ISTRIANE.
ADIGE TV: Home Trieste Sette Ricerca  
sul sito su
Verona
Vicenza
Venezia
Rovigo
Treviso
Padova
Udine
Cult
Pordenone
In Piazza
Trieste
Cagliari
Obiettivo Territorio

Estero
Budapest

Info



















Martedì 13 Novembre 2018
I Puritani al Teatro Verdi di Trieste. Un nuovo allestimento

Inizierà venerdì 16 novembre la nuova stagione del teatro lirico Verdi di Trieste. Sul palcoscenico andranno i “I Puritani” di Vincenzo Bellini, un’opera d’avanguardia per il suo tempo, testamento di ampio respiro romantico, ricca di spunti avveniristici affidati spesso all’orchestra, con soli di ampia importanza e soli strumentali in cui vengono evocati gli ideali risorgimentali come nel testo “libertà, vittoria, patria”.
I Puritani è l’espressione più alta del cosiddetto Belcanto italiano che diventa un assunto di puro canto infinito.
Si tratta di un nuovo allestimento della Fondazione tergestina che afferma ancora una volta la grande vitalità produttiva del Teatro Verdi. Nel corso della presentazione il Sovrintendente Stefano Pace ha dichiarato che si tratta di “Un importante progetto che ne coinvolge tutte le forze vive, Orchestra, Coro, Tecnici e Amministrativi. La regia a quattro mani e con due spiriti guida uniti per la prima volta insieme, sotto la sapiente conduzione del Maestro Carminati sapranno esprimere al meglio le due sfere, quella teatrale e quella della grandiosa musica belliniana: grazie a Katia Ricciarelli, artista straordinaria, che ha calcato i più importanti palcoscenici del mondo collaborando con tutti i grandi, e a Davide Garattini Raimondi, esperto e confermato regista d'opera, che stanno dando vita a una regia elegante e rispettosa delle tradizioni, nelle scenografie firmate da Paolo Vitale, realizzate grazie alle eccellenti competenze degli addetti ai laboratori scenografici della Fondazione, con i costumi di Giada Masi”.
Nella versione triestina dei Puritani il maestro Carminati ho voluto inserire nell’opera due specifici momenti musicali non previsti dalla versione “cosiddetta tradizionale”. Il primo è il duetto del terzo atto “Da quel dì ch’io ti mirai” e il secondo è nella stretta finale dell’atto terzo con una variazione di Elvira “Ah sento o mio bell’angelo”,
Questi due frammenti musicali sono stati estrapolati dalla partitura manoscritta de I Puritani conservata alla Biblioteca Cherubini di Firenze, nel Fondo Abramo Basevi.
Con questo allestimento si è voluto un omaggio al raffinato pubblico del Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste e alla città tutta che rende così più reale l’intero melodramma.
I Puritani che venne commissionata a Vincenzo Bellini, durante un soggiorno nella capitale francese, dal Théâtre Italien, fu rappresentata con un cast di celebrità e fu accolta trionfalmente.
Per la rappresentazione a Trieste, si è ingaggiato un cast altrettanto importante: fra gli interpreti principali, Elena Moşuc e Ruth Iniesta, Antonino Siragusa e Shalva Mukeria, Mario Cassi e Stephen Gaertner, Alexey Birkus e Abramo Rosalen, Albane Carrère, Andrea Binetti, Giuliano Pelizon.

Mauro Bonato




Commenti
Nome
Email
Commento
Altre notizie di Trieste
VISITARE IL TEATRO VERDI, UN’ESPERIENZA DA NON PERDERE
Al Verdi la magia della Bella Addormentata di Pëtr Il'ič Čajkovskij
Isonzo, le dodici battaglie
PARTY CON L'EUROPA. PRESENTAZIONE DEL PROGETTO GREEN, ACTIVE
CONFERITA IN MUNICIPIO LA CIVICA BENEMERENZA DELLA CITTÀ DI TRIESTE ALL'ASSOCIAZIONE DELLE COMUNITÀ ISTRIANE.
Al teatro Verdi di Trieste va in scena “Lucia di Lammermoor”
Trieste: accordo di cooperazione internazionale per il Teatro Verdi
Trieste: accordo di cooperazione internazionale per il Teatro Verdi
TRIESTE CONQUISTA LA DESIGNAZIONE A “CAPITALE EUROPEA DELLA SCIENZA 2020”.
L'APERITIVO CON L'ARTE SABATO 13 GENNAIO 2018 - GIOVEDÌ 13 DICEMBRE 2018
Biennale Internazionale Donna
VERTICI SOCIETARI E TECNICI DI SEI SOCIETA' VELICHE DI TRIESTE PREMIATI IN MUNICIPIO DALL'ASSESSORE ALLO SPORT GIORGIO ROSSI CON IL PRESIDENTE FEDERALE ADRIANO FILIPPI
SI INAUGURA SABATO, 25 NOVEMBRE, ALLE ORE 12, AL MAGAZZINO 26 DEL PORTO VECCHIO DI TRIESTE, LA 1° EDIZIONE DELLA “BIENNALE INTERNAZIONALE DONNA”
Fiera di San Nicolò 2017
Debutta la stagione lirica del Teatro Verdi di Trieste. Si parte con Onegin di Čajkovskij.
LA RIVISTA

VIDEO NEWS

SEGNALATI DA VOI
Pearl Jam - Arena, Verona 16.9.2006
Inviato da:
Mauro71
Guarda tutti

Pubblicità
  La redazione La tua pubblicità Contatti Mission Legal
  Login
  Log In / Sign Up



 
 
© Editrice Verona Autorizzazione Tribunale di Verona n. 1566 del 11.11.03