Pubblicità

Sabato 20 Aprile 2019    
ADIGE Estero  
Budapest   
Opere | Testate | Redazione | Contatti
 HOME | Photogallery | VideoGallery | Segnalati da voi | I più visti
Trieste Sette
2019-04-18 Un nuovo prezioso tassello va a rendere la 97° Stagione Lirica #inarena ancora più straordinaria. 2019-04-18 SEI NEL POSTO GIUSTO: IL PROGETTO CHE FA INCONTRARE AZIENDE E CANDIDATI. 2019-04-18 Proseguono i lavori in via Madonnina. Un progetto di Acque Veronesi contro gli allagamenti a San Giovanni Lupatoto. Sopralluogo di Gastaldello e Mantovanelli. 2019-04-18 MEKNÈS, AL VIA OGGI FIERAGRICOLA MAROCCO 2019-04-17 EX OFFICINE SAFEM IN VIALE PIAVE, RECUPERO CON ‘SBLOCCA ITALIA’. UN ALTRO TASSELLO NELLA RIGENERAZIONE DI VERONA SUD 2019-04-17 Ennio Morricone 2019-04-13 Approvato il piano strategico 2019/2022 di Civibank che prevede una forte espansione in Veneto, una relazione con le opportunità del Porto Franco di Trieste e un aumento di capitale pari a 65 milioni 2019-04-12 Il Villafranca Festival 2019-04-12 A VERONA LA BANDIERA GIALLA DI FIAB. PREMIATO L’IMPEGNO DEL COMUNE PER LA CICLABILITA’ 2019-04-12 L'assemblea degli azionisti di Credit Agricole FriulAdria approva il bilancio che chiude con oltre 61 milioni di utile e riconferma alla presidenza la professoressa Chiara Mio 2019-04-12 Nikša Bareza, un grande maestro per la Butterfly al lirico di Trieste 2019-04-11 Busta con due proiettili a Giovanni Taormina, giornalista della sede Rai del Fvg, impegnato in inchieste sulla 'ndrangheta e sugli interessi della mafia in regione 2019-04-10 A Veronafiere: PREMIATO CON IL GOLOSARIO 2019 IL MEGLIO DEL MEGLIO DI SOL&AGRIFOOD 2019-04-10 VERONAFIERE LANCIA NEL 2020 LA PIATTAFORMA WINE TO ASIA 2019-04-09 IL TEATRO VERDI NON FINISCE DI STUPIRCI. SUL PALCO UNA NUOVA PRODUZIONE DI MADAMA BUTTERFLY
ADIGE TV: Home Trieste Sette Ricerca  
sul sito su
Verona
Vicenza
Venezia
Rovigo
Treviso
Padova
Udine
Cult
Pordenone
In Piazza
Trieste
Cagliari
Obiettivo Territorio

Estero
Budapest

Info



















Giovedì 1 Marzo 2018
TRIESTE CONQUISTA LA DESIGNAZIONE A “CAPITALE EUROPEA DELLA SCIENZA 2020”.

L'IMPORTANTE TRAGUARDO RAGGIUNTO ILLUSTRATO (E FESTEGGIATO!) OGGI ALL'ICTP DI MIRAMARE. - LA VIVA SODDISFAZIONE DEL SINDACO DIPIAZZA

“Un grande 'Grazie', a nome di tutta la Città, al professor Fantoni, a Pierpaolo Ferrante, alla professoressa Pedicchio, al qualificatissimo staff che la Fondazione Internazionale Trieste ha saputo mobilitare e organizzare e a tutti coloro che in ogni modo hanno contribuito al raggiungimento di questo importantissimo risultato per Trieste!”. Con queste parole il Sindaco Roberto Dipiazza, intervenendo subito dopo il presidente della FIT Stefano Fantoni nella conferenza stampa tenuta al Centro Internazionale di Fisica Teorica “Abdus Salam” di Miramare, ha salutato la grande vittoria di Trieste ufficialmente proclamata Capitale Europea della Scienza 2020, superando, “ai calci di rigore”, come aveva detto poco prima un più che raggiante professor Fantoni, le concorrenti olandesi Leida e L'Aya.
“Stiamo raccogliendo in quest'ultimo periodo dei frutti tutti davvero rilevanti per lo sviluppo e il futuro di una città che sta riprendendo il ruolo che merita e che gli era proprio”, ha detto ancora il Sindaco ricordando come “in poco tempo si stiano concretizzando importanti prospettive per un grande rilancio del Porto, specialmente dopo la recentissima novità della firma del Decreto attuativo per il Regolamento dei Punti Franchi, per il fondamentale riuso della vasta area del Porto Vecchio, per un sempre maggior ruolo e visibilità internazionali – domani con il Summit sui Balcani Occidentali – e ora anche grazie a questo grande successo nel settore della scienza che farà sì che le nostre istituzioni e centri di ricerca e di alti studi, già noti in tutto il mondo, siano, a cominciare dall'Area di Ricerca, ancor di più e ancor meglio conosciuti come un motivo di vera e fondamentale eccellenza di questo territorio”.
“Ma questi frutti – ha concluso il Sindaco Dipiazza – li stiamo finalmente ottenendo nella misura in cui riusciamo tutti a lavorare assieme, con uno sforzo comune di enti e istituzioni diverse, anche al di là delle diverse connotazioni politiche; uno sforzo che non è mai stato univoco e compatto come adesso. Ed è così che arrivano i risultati, questi grandi e significativi risultati che stiamo vedendo in questi giorni e che, così procedendo, potremo vedere anche nel prossimo futuro, a cominciare dalle grandi partite del Porto, Nuovo e Vecchio!”

In precedenza – come detto – aveva aperto la conferenza il professor Stefano Fantoni, presidente della Fondazione Internazionale Trieste, dando, con toni di autentico e appassionato entusiasmo, l'atteso annuncio ufficiale della proclamazione di Trieste quale Capitale Europea della Scienza 2020, il che comporta – è stato spiegato – che sarà la nostra città a organizzare fra tre anni il prestigioso EuroScience Open Forum-ESOF, ovvero la più rilevante manifestazione paneuropea a cadenza biennale focalizzata sul dibattito tra scienza, tecnologia, società e politica.
Lo stesso professor Fantoni ha anche illustrato, come dato di rilevante importanza interpretativa, molto significativa per spiegare il “come“ Trieste viene vista all'estero e nelle sedi istituzionali internazionali, le motivazioni della scelta operata dalla Commissione giudicatrice di “Euroscience” e che ci ha visti, alla fine, prevalere sulla pur quotatissima accoppiata olandese Leida-L'Aia (“quasi vincitrice” anch'essa, tanto che a queste città è stata già assegnata la successiva edizione del 2022). Ebbene – ha evidenziato il professor Fantoni – Trieste ha prevalso in quanto considerata “città punto di riferimento di un’area molto più ampia, che comprende il Nord-Est italiano e tutta l’Europa Centro-Orientale”, motivo per cui – ha osservato il presidente della FIT - “Lubiana, Zagabria, Budapest e molte altre città della regione mitteleuropea saranno coinvolte con noi, nei prossimi anni, in un percorso che culminerà nella settimana di incontri, workshop e presentazioni che si svolgeranno a Trieste dal 4 al 10 luglio 2020”. “Parimenti – ha detto ancora Fantoni – sono stati valorizzati il ruolo del nostro “Sistema Trieste”, che presenta una densità di enti di ricerca molto al di sopra della media italiana e tra le più alte al mondo, nonché la nostra capacità di interagire tra scienza, tecnologia, imprenditoria e società, nonché, come detto, con le regioni e nazioni vicine, dalle Tre Venezie all'Est Europa, dalle quali, anche da parte di istituzioni e degli stessi Governi, abbiamo ricevuto significative lettere di appoggio che hanno avuto un grande peso nella scelta finale. Ha colpito anche il motto della nostra proposta “Libertà per la Scienza. Scienza per la Libertà”. Un altro punto cruciale dell’evento – ha concluso Fantoni - sarà la realizzazione di un science centre di livello internazionale che dovrebbe sorgere nella cornice del Porto Vecchio di Trieste, sede prevista per lo svolgimento dell'ESOF”.
Caloroso ringraziamento finale del presidente della FIT “alla squadra di autentici superstar scientifici e istituzionali che ci ha portato alla vittoria, e, in testa, al suo “allenatore”, l’ingegner Pierpaolo Ferrante, project manager dell’evento”. Senza dimenticare di rivolgere un ricordo e un pensiero affettuoso allo scomparso professor Paolo Budinich, precursore e appassionato pioniere dello sviluppo di Trieste Città della Scienza.

Espressioni di viva soddisfazione anche da parte della Presidente della Regione Debora Serracchiani che ha salutato i principali recentissimi successi ottenuti dal Friuli Venezia Giulia, con il riconoscimento dell'UNESCO a Palmanova e ora con la conquista dell'ESOF da parte di Trieste, “frutto – ha detto – di una grande capacità di aggregazione a livello locale, nazionale e internazionale”, sottolineando quindi “l'importanza della cultura e della scienza per far dialogare i popoli, anche quando, a volte, la politica non ci arriva.”

“Si tratta di un importante risultato per l'Italia tutta – aveva affermato poco prima, intervenendo in diretta via skipe da Roma, il Ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca Valeria Fedeli -. Una vittoria che premia anche il forte impegno del Governo e del Ministero, che fin dall'inizio hanno sostenuto la candidatura di Trieste”.

Date queste premesse e il felice traguardo raggiunto, non è potuto mancare, al termine dell'affollata conferenza stampa, anche un festoso e applaudito brindisi, che ha visto alzare i calici il professor Fantoni, la Presidente Serracchiani e il Sindaco Dipiazza.



Commenti
Nome
Email
Commento
Altre notizie di Trieste
Nikša Bareza, un grande maestro per la Butterfly al lirico di Trieste
IL TEATRO VERDI NON FINISCE DI STUPIRCI. SUL PALCO UNA NUOVA PRODUZIONE DI MADAMA BUTTERFLY
L’ELISIR D’AMORE VISTO DA BOTERO
BOTERO PROPONE L’ELISIR D’AMORE DI DONIZZETTI AL TEATRO LIRICO GIUSEPPE VERDI DI TRIESTE
IL PRINCIPE IGOR’, IN SCENA A TRIESTE DOPO TRENTASEI ANNI
NABUCCO VA IN SCENA AL TEATRO LIRICO DI TRIESTE
VISITARE IL TEATRO VERDI, UN’ESPERIENZA DA NON PERDERE
Al Verdi la magia della Bella Addormentata di Pëtr Il'ič Čajkovskij
Isonzo, le dodici battaglie
PARTY CON L'EUROPA. PRESENTAZIONE DEL PROGETTO GREEN, ACTIVE
CONFERITA IN MUNICIPIO LA CIVICA BENEMERENZA DELLA CITTÀ DI TRIESTE ALL'ASSOCIAZIONE DELLE COMUNITÀ ISTRIANE.
I Puritani al Teatro Verdi di Trieste. Un nuovo allestimento
Al teatro Verdi di Trieste va in scena “Lucia di Lammermoor”
Trieste: accordo di cooperazione internazionale per il Teatro Verdi
Trieste: accordo di cooperazione internazionale per il Teatro Verdi
LA RIVISTA

VIDEO NEWS

SEGNALATI DA VOI
Pearl Jam - Arena, Verona 16.9.2006
Inviato da:
Mauro71
Guarda tutti

Pubblicità
  La redazione La tua pubblicità Contatti Mission Legal
  Login
  Log In / Sign Up



 
 
© Editrice Verona Autorizzazione Tribunale di Verona n. 1566 del 11.11.03