Pubblicità

Mercoledì 16 Gennaio 2019    
ADIGE Estero  
Budapest   
Opere | Testate | Redazione | Contatti
 HOME | Photogallery | VideoGallery | Segnalati da voi | I più visti
Obiettivo Territorio
2019-01-13 Soddisfazione anche a NordEst per l'arresto in Bolivia di Cesare Battisti 2019-01-13 NABUCCO VA IN SCENA AL TEATRO LIRICO DI TRIESTE 2019-01-10 Friuli Venezia Giulia, per il 2019 arrivano 142 milioni in più nel patto tra Stato e Regione 2019-01-01 Niente aumenti per i pedaggi di Autovie e della Brescia-Padova mentre aumentano per il Passante di Mestre e i tratti della Cav 2018-12-28 Il governatore del Fvg Massimiliano Fedriga annuncia nella conferenza stampa di fine anno l'apertura di un tavolo con il Governo per rivedere gli accordi in materia di autonomia 2018-12-21 Autovie Venete, il percorso per il subentro nella concessione della newco va avanti 2018-12-09 Aperto il primo dei due nuovi viadotti sul Tagliamento lungo la Trieste - Venezia 2018-12-08 Prorogato fino ad aprile 2019 il CdA uscente di Autovie Venete con Maurizio Castagna Presidente e Ad 2018-12-07 Acceso in Piazza San Pietro l'Albero di Natale donato alla Santa Sede dalla Regione Friuli Venezia Giulia 2018-12-06 VISITARE IL TEATRO VERDI, UN’ESPERIENZA DA NON PERDERE 2018-12-05 Venerdì 7 l'accensione in Piazza San Pietro dell'Albero di Natale offerto alla Santa Sede dalla Regione Fvg 2018-12-04 I sacerdoti devono tutelare il Presepio e il Cristianesimo: così gli esponenti del gruppo Centro Destra Veneto in Consiglio regionale 2018-12-03 Al Verdi la magia della Bella Addormentata di Pëtr Il'ič Čajkovskij 2018-12-01 Festeggiata a Ravascletto la Protezione Civile del Friuli Venezia Giulia 2018-12-01 Chiarezza e programmazione per salvare l'Ospedale della Città di Cagliari
ADIGE TV: Home Obiettivo Territorio Ricerca  
sul sito su
Verona
Vicenza
Venezia
Rovigo
Treviso
Padova
Udine
Cult
Pordenone
In Piazza
Trieste
Cagliari
Obiettivo Territorio

Estero
Budapest

Info



















Martedì 1 Gennaio 2019
Niente aumenti per i pedaggi di Autovie e della Brescia-Padova mentre aumentano per il Passante di Mestre e i tratti della Cav

Niente aumento per quanto riguarda i pedaggi nella rete autostradale in concessione ad Autovie Venete. Il Ministero delle infrastrutture infatti, con decreto pervenuto alle 21.52 del 31 dicembre ha bloccato l'incremento delle tariffe sul 90% delle autostrade italiane, tra le quali appunto la SpA che gestisce la Venezia – Trieste, nonché la Villesse – Gorizia, la Portogruaro – Conegliano e il tratto che da Gonars arriva a Udine Sud.

Nel provvedimento del Ministro Toninelli , nel fare riferimento alla richiesta di adeguamento presentata da Autovie, pari all’1,48% - ritocco richiesto come riconoscimento di indennizzazione dell’inflazione per coprire i costi della terza corsia della A4, con aumenti dei pedaggi che sarebbero stato comunque molto contenuti tra i 5 e i 10 centesimi – viene escluso il riconoscimento per l’anno 2019 “tenuto conto che - precisa il Ministero - la concessione è scaduta il 31 marzo 2017 e attualmente sono in corso di definizione i rapporti economici tra le parti.

Eventuali recuperi tariffari – si aggiunge - saranno determinati al momento del subentro del nuovo concessionario”

In una nota, la società ricorda che non tutto ciò che Autovie Venete incassa resta alla Concessionaria. Una parte, pari al 2,5% circa va ad Anas, l’Iva va allo Stato, un’ulteriore quota viene utilizzata a copertura degli investimenti e un’altra, non di poco conto, è destinata alle spese di manutenzione: dalla gestione degli impianti tecnologici agli interventi più vari (riasfaltature, sostituzione di barriere di protezione, azioni di prevenzione del ghiaccio o di ripulitura dalla neve; potatura delle siepi, sfalcio del verde, rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale), lavoro costante e utile per garantire la sicurezza della circolazione.

“Il mancato adeguamento dei pedaggi – ha comunque sottolineato il Presidente e Ad di Autovie Venete Maurizio Castagna – non va ad inficiare in alcun modo il programma relativo ai lavori per la terza corsia che stanno peraltro procedendo a buon ritmo e a breve partiranno anche quelli riguardanti il primo sublotto del secondo lotto, da Alvisopoli a Portogruaro, mentre sono in corso di esecuzione il terzo lotto da Gonars ad Alvisopoli e il quarto da Gonars al casello di Palmanova”.

Il rincaro non è stato riconosciuto nemmeno per la Brescia – Padova, mentre aumenti contenuti sono stati concessi per i pedaggi autostradali sulle competenze di Concessioni Autostradali Venete Spa, la società che gestisce il Passante di Mestre nonché la A4 da Padova Est al bivio con la A57 e la A57 – Tangenziale di Mestre.
L’adeguamento, scattato a decorrere dal 1 gennaio, avviene dopo 3 anni di tariffe invariate per la maggior parte di classi di veicoli, il MIT ha riconosciuto un aggiornamento tariffario pari al 2,06%, che si traduce in un aumento massimo dei pedaggi di 10 centesimi per le auto e in alcuni casi di 20 centesimi per i mezzi pesanti.
«L’adeguamento – spiega la Presidente di CAV, Luisa Serato –, oltre a tener conto degli investimenti programmati, è stato riconosciuto dal MIT anche sulla base della particolare mission della nostra società, che ha per vincolo statutario l'investimento complessivo degli utili in infrastrutture per il Veneto, di concerto con la Regione e lo stesso Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
Questo peculiare assetto societario rende CAV, società partecipata al 50% da Anas e al 50% dalla Regione Veneto, unica nel panorama delle concessioni autostradali italiane, per cui non è prevista alcuna redistribuzione dei dividendi fra i due soci».
Sempre su richiesta di CAV, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha concesso la proroga per altri 12 mesi (fino al 31/12/2019) delle agevolazioni tariffarie che riguardano il traffico pendolaretra i caselli di Mirano-Dolo e Padova Est: sarà dunque valido anche per il nuovo anno l’abbonamento (adeguato al nuovo regime tariffario) che riguarda i residenti dei comuni di Mirano, Dolo, Mira, Spinea e Pianiga che effettuano almeno 20 transiti mensili tra le stazioni di Mirano-Dolo e Padova Est e che scadeva il 31 dicembre 2018.



Commenti
Nome
Email
Commento
Altre notizie di Obiettivo Territorio
Soddisfazione anche a NordEst per l'arresto in Bolivia di Cesare Battisti
Friuli Venezia Giulia, per il 2019 arrivano 142 milioni in più nel patto tra Stato e Regione
Il governatore del Fvg Massimiliano Fedriga annuncia nella conferenza stampa di fine anno l'apertura di un tavolo con il Governo per rivedere gli accordi in materia di autonomia
Autovie Venete, il percorso per il subentro nella concessione della newco va avanti
Aperto il primo dei due nuovi viadotti sul Tagliamento lungo la Trieste - Venezia
Prorogato fino ad aprile 2019 il CdA uscente di Autovie Venete con Maurizio Castagna Presidente e Ad
Acceso in Piazza San Pietro l'Albero di Natale donato alla Santa Sede dalla Regione Friuli Venezia Giulia
Venerdì 7 l'accensione in Piazza San Pietro dell'Albero di Natale offerto alla Santa Sede dalla Regione Fvg
I sacerdoti devono tutelare il Presepio e il Cristianesimo: così gli esponenti del gruppo Centro Destra Veneto in Consiglio regionale
Al via la gara per la cessione del 55% delle quote di Trieste Airport
Festeggiata a Ravascletto la Protezione Civile del Friuli Venezia Giulia
Cambio di guardia per la guida della Pattuglia Acrobatica Nazionale
Grande Tagliamento: clamorosa operazione della Guardia di Finanza nel settore delle infrastrutture del Nord Est e di altre regioni
Salvini esalta la "virtuosità" del Friuli Venezia Giulia
Debora Serracchiani: "Toninelli non espropri il Fvg della concessione relativa alla A4"
LA RIVISTA

VIDEO NEWS

SEGNALATI DA VOI
Pearl Jam - Arena, Verona 16.9.2006
Inviato da:
Mauro71
Guarda tutti

Pubblicità
  La redazione La tua pubblicità Contatti Mission Legal
  Login
  Log In / Sign Up



 
 
© Editrice Verona Autorizzazione Tribunale di Verona n. 1566 del 11.11.03