Pubblicità

Giovedì 23 Novembre 2017    
ADIGE Estero  
Budapest   
Opere | Testate | Redazione | Contatti
 HOME | Photogallery | VideoGallery | Segnalati da voi | I più visti
Budapest
2017-11-22 I 90 ANNI DELL’OSPEDALE DI JESOLO 2017-11-21 APERTURA AI CITTADINI DI PALAZZO BARBIERI. SINDACO: “LA CASA DEI VERONESI DEVE ESSERE TRASPARENTE E APERTA A TUTTI” 2017-11-21 Erasmus PLUS: Il nuovo progetto di Internazionalizzazione della Fondazione ITS LAST 2017-11-20 Il Consiglio comunale si riunisce martedì 21 novembre 2017-11-20 Fiera di San Nicolò 2017 2017-11-20 Mostra «Walter Bortolossi. I Quattro Continenti e i loro Presupposti» 2017-11-20 Aperitivo in lingua all'Informagiovani 2017-11-20 Il Comune di Padova in prima linea contro la violenza sulle donne 2017-11-20 Una poltrona per due e mezzo: i giovani a teatro pagando meno di uno spritz! 2017-11-20 La giunta chiude il bilancio 2018: conti a posto, servizi assicurati e niente nuove tasse 2017-11-20 Il drone e il telelaser della Digital Rilievi di Zoppola in azione ieri a Portogruaro per i rilievi esterni nella area della ex Perfosfati 2017-11-20 INAUGURATI MERCATINI DI NATALE IN PIAZZA DEI SIGNORI. SINDACO “ATTRATTORE TURISTICO FONDAMENTALE DURANTE LE FESTIVITA’ 2017-11-18 Lavoro agile al Comune di Cagliari 2017-11-18 2017-11-17 Voglia di autonomia
ADIGE TV: Home Budapest Ricerca  
sul sito su
Verona
Vicenza
Venezia
Rovigo
Treviso
Padova
Udine
Cult
Pordenone
In Piazza
Trieste
Cagliari
Obiettivo Territorio

Estero
Budapest

Info Budapest
















Giovedì 28 Gennaio 2016
L'Ungheria pensa a nuova tassa sulla GDO

Dopo la cosiddetta “Tesco Law”, l’Ungheria ha in serbo per le grandi catene di supermercati un’altra sorpresa - non proprio gradita - per le grandi catene di supermercati.
Secondo il quotidiano Magyar Idők, che cita come fonte Kristóf Szatmáry, un funzionario dell’ufficio del Primo Ministro, una nuova tassa per la GDO potrebbe in vigore nel 2017. Secondo Szatmáry, Ministro di Stato per la Regolazione dell’Economia presso l’Ufficio del PM, la misura aggiuntiva prenderebbe ispirazione da quella già messa in programma dalla Polonia e sarà attivata solo se i “cugini” ne trarranno un bilancio positivo. Lo scopo sarebbe di rendere più proporzionati gli oneri tra i colossi del retail e le catene più piccole, in genere ungheresi. In Polonia la bozza prevede che gli esercizi commerciali con entrate mensile superiori ai 105 milioni di fiorini siano sottoposti alla tassa straordinaria, mentre i piccoli commercianti resteranno esenti.



Commenti
Nome
Email
Commento
Altre notizie di Budapest
Ungheria modifica bilancio 2016 per ricaricare fondo "Modern Cities"
Fusione in vista per duei produttori di acqua minerale ungheresi
Budapest 2024: approvate sedi per le Olimpiadi d'Estate
Acque Veronesi: Interruzione del servizio idrico in tutto il Comune di Fumane
A Natale aumenteranno i passeggeri all'aeroporto di Budapest
MagNet Bank apre la prima „community bank”
Ungheria, negozianti dovranno assumere più personale per legge
Budapest, fabbrica Dreher a porte aperte
FIORELLA MANNOIA ALL’ARENA DI VERONA
UNICEF sceglie Budapest come hub per financial e HR
VERDE PUBBLICO: interventi settimanali
Budapest dice "Buongiorno Italia!": il picnic sull'erba di Italian Festival
Banca Centrale ungherese, prestiti per sviluppo fino a dicembre 2015
L'ungherese NNG apre uffici in Giappone e USA
Budapest, Topolino incontra Dylan Dog: intervista al fumettista Fabio Celoni
LA RIVISTA

VIDEO NEWS

SEGNALATI DA VOI
Pearl Jam - Arena, Verona 16.9.2006
Inviato da:
Mauro71
Guarda tutti

Pubblicità
  La redazione La tua pubblicità Contatti Mission Legal
  Login
  Log In / Sign Up



 
 
© Editrice Verona Autorizzazione Tribunale di Verona n. 1566 del 11.11.03