Pubblicità

Sabato 20 Aprile 2019    
ADIGE Estero  
Budapest   
Opere | Testate | Redazione | Contatti
 HOME | Photogallery | VideoGallery | Segnalati da voi | I più visti
Vicenza Sette
2019-04-18 Un nuovo prezioso tassello va a rendere la 97° Stagione Lirica #inarena ancora più straordinaria. 2019-04-18 SEI NEL POSTO GIUSTO: IL PROGETTO CHE FA INCONTRARE AZIENDE E CANDIDATI. 2019-04-18 Proseguono i lavori in via Madonnina. Un progetto di Acque Veronesi contro gli allagamenti a San Giovanni Lupatoto. Sopralluogo di Gastaldello e Mantovanelli. 2019-04-18 MEKNÈS, AL VIA OGGI FIERAGRICOLA MAROCCO 2019-04-17 EX OFFICINE SAFEM IN VIALE PIAVE, RECUPERO CON ‘SBLOCCA ITALIA’. UN ALTRO TASSELLO NELLA RIGENERAZIONE DI VERONA SUD 2019-04-17 Ennio Morricone 2019-04-13 Approvato il piano strategico 2019/2022 di Civibank che prevede una forte espansione in Veneto, una relazione con le opportunità del Porto Franco di Trieste e un aumento di capitale pari a 65 milioni 2019-04-12 Il Villafranca Festival 2019-04-12 A VERONA LA BANDIERA GIALLA DI FIAB. PREMIATO L’IMPEGNO DEL COMUNE PER LA CICLABILITA’ 2019-04-12 L'assemblea degli azionisti di Credit Agricole FriulAdria approva il bilancio che chiude con oltre 61 milioni di utile e riconferma alla presidenza la professoressa Chiara Mio 2019-04-12 Nikša Bareza, un grande maestro per la Butterfly al lirico di Trieste 2019-04-11 Busta con due proiettili a Giovanni Taormina, giornalista della sede Rai del Fvg, impegnato in inchieste sulla 'ndrangheta e sugli interessi della mafia in regione 2019-04-10 A Veronafiere: PREMIATO CON IL GOLOSARIO 2019 IL MEGLIO DEL MEGLIO DI SOL&AGRIFOOD 2019-04-10 VERONAFIERE LANCIA NEL 2020 LA PIATTAFORMA WINE TO ASIA 2019-04-09 IL TEATRO VERDI NON FINISCE DI STUPIRCI. SUL PALCO UNA NUOVA PRODUZIONE DI MADAMA BUTTERFLY
ADIGE TV: Home Vicenza Sette Ricerca  
sul sito su
Verona
Vicenza
Venezia
Rovigo
Treviso
Padova
Udine
Cult
Pordenone
In Piazza
Trieste
Cagliari
Obiettivo Territorio

Estero
Budapest

Info



















Lunedì 29 Gennaio 2018
Vicenza Calcio, seggiolini dello stadio personalizzati e azionariato diffuso

Sindaco e curatore hanno illustrato a categorie economiche e ordini professionali due proposte concrete per sostenere la squadra.

La personalizzazione dei seggiolini della tribuna dello stadio Menti, da rivestire con il logo dell'azienda o magari con il nome del papà grande tifoso del Lane, e un'associazione che promuova l'azionariato diffuso. Passa da queste due idee molto concrete l'operazione che vede in prima linea il sindaco Achille Variati e il curatore fallimentare del Vicenza Calcio Nerio De Bortoli nella raccolta dei fondi che mancano per dare alla squadra la certezza di chiudere il campionato nell'ambito dell'esercizio provvisorio e cominciare a guardare al futuro costituito dall'asta pubblica.

Questa mattina, insieme al dettaglio delle entrate e delle uscite che indica in 805 mila euro, al netto di eventuali imprevisti, il fabbisogno di cassa fino a fine giugno, le due iniziative sono state illustrate a Palazzo Trissino alla ventina di rappresentanti di tutti gli ordini professionali e le categorie economiche del territorio che hanno raccolto l'invito di proporre ai propri iscritti tali opportunità.

“In queste settimane – ha detto al termine dell'incontro il sindaco Achille Variati – abbiamo avuto la prova che il Lane è davvero un punto di riferimento per la storia e l'identità vicentina. Oltre 6000 abbonati rappresentano del resto un dato eccezionale, che molte squadre, anche di categorie superiori, ci invidiano. Alla base del fallimento del Vicenza Calcio ci sono molte ragioni che spetterà ad altri accertare. Quel che è certo è che sono mancate trasparenza e serietà, concetti da cui invece oggi vogliamo ripartire. Per questo ho promosso qui, nella casa dei cittadini, un incontro in cui il curatore ha illustrato nella massima trasparenza ai rappresentanti di ordini e categorie la situazione attuale: al netto di imprevisti servono almeno 805 mila euro per arrivare a fine campionato, obiettivo che riteniamo fondamentale per non disperdere il valore della società. Per una terra già tradita dalle vicende della Banca popolare, perdere anche il Lane sarebbe un nuovo durissimo colpo. Ma contribuire a salvarlo rappresenterebbe, al contrario, un'occasione di riscatto che gioverebbe a tutta la comunità”.

Nel dettaglio, la proposta commerciale a brevissimo termine illustrata dal curatore De Bortoli, che ha definito incredibile la risposta del territorio vicentino in termini di attenzione alla vicenda, prevede la personalizzazione dei 2350 seggiolini della tribuna dello stadio Menti. A gruppi di 3 per un costo di 3 mila euro più Iva, i seggiolini potranno essere rivestiti fino a fine campionato con il nome dell'azienda, della famiglia o del familiare tifoso che si vuole ricordare. Oltre al beneficio d'immagine, che sarà amplificato dalla pubblicazione dei nomi del “benefattori” sui mass media, imprese e professionisti potranno ovviamente detrarre l'Iva.

La seconda iniziativa, presentata dal sindaco, riguarda invece la costituzione di un'associazione aperta a tifosi ed esponenti della società civile per sostenere la rinascita del Vicenza Calcio attraverso la modalità dell'azionariato diffuso.

Acquistando almeno una quota del valore di 250 euro, soldi che saranno girati al Vicenza Calcio, si aderirà a un'associazione che, se sarà in grado di raccogliere almeno 500 mila euro, sarà proposta dal curatore in sede di asta per entrare a far parte della nuova società con un proprio rappresentante nel consiglio di amministrazione e con un sindaco nel collegio dei revisori.

“Inserire quest'iniziativa di azionariato diffuso nel nuovo Vicenza Calcio – ha detto il sindaco, preannunciando la sua personale adesione con l'acquisto di due quote – al di là della raccolta di fondi, garantirebbe una sorta di controllo della comunità sotto l'aspetto del mantenimento di trasparenza e serietà”.

Per dare il via all'associazione, che prevede una raccolta di pubblico risparmio, sono in corso approfondimenti con la Consob. Se in sede di asta l'iniziativa non fosse ammessa, l'80% delle quote sarebbe restituito agli associati.

Quanto all'asta fallimentare, il curatore ha ricordato le regole fissate dalla legge per tenere lontani gli avventurieri: chi decide di presentarsi può fare fin d'ora un'offerta irrevocabile di acquisto depositando contestualmente un assegno circolare da 1 milione di euro emesso da un istituto di credito di primaria importanza, e così dovranno fare tutti gli altri eventuali interessati. Una volta aggiudicatosi l'asta, il compratore avrà 15 giorni di tempo per versare il saldo, altrimenti perderà anche il milione che entrerà nelle casse del Vicenza Calcio.



Commenti
Nome
Email
Commento
Altre notizie di Vicenza
Giostre a Campo Marzo a Pasqua, avviso per manifestazione di interesse
A San Biagio il nuovo polo dell'Agenzia delle Entrate
Per la prima volta cerimonia pubblica collettiva per il conferimento della cittadinanza
Incontro di formazione sul turismo destinato agli operatori della polizia locale
Contributo acquisto biciclette a pedalata assistita
Contributo acquisto biciclette a pedalata assistita
Opera pia asili scuole materne, pubblicato l'avviso per la nomina di un componente del CdA
In occasione della Giornata della memoria
Arrivano a 65 i defibrillatori pubblici installati in strutture scolastiche e sportive
“Il calabrone”, annullato lo spettacolo teatrale in programma a Bertesinella
Inaugurato il Giardino della Vittoria, ora aperto al pubblico
Prolungamento di via Aldo Moro, sindaco Variati: “Punto al finanziamento dell'opera"
Al via "GenerAzioni", servizi in rete per assistere a casa anziani e non autosufficienti
Contributi per i cittadini, riapre il bando per la sostituzione delle caldaie di casa
La grande arte del circo al Teatro Spazio Bixio, dal 12 gennaio all'11maggio cinque serate
LA RIVISTA

VIDEO NEWS

SEGNALATI DA VOI
Pearl Jam - Arena, Verona 16.9.2006
Inviato da:
Mauro71
Guarda tutti

Pubblicità
  La redazione La tua pubblicità Contatti Mission Legal
  Login
  Log In / Sign Up



 
 
© Editrice Verona Autorizzazione Tribunale di Verona n. 1566 del 11.11.03