Pubblicità

Giovedì 17 Giugno 2021    
ADIGE Estero  
Budapest   
Opere | Testate | Redazione | Contatti
 HOME | Photogallery | VideoGallery | Segnalati da voi | I più visti
Verona Sette News
2021-06-16 PARTE IL PRIMO CENTRO ESTIVO PER RAGAZZI AUTISTICI ORGANIZZATO DAL COMUNE 2021-06-16 POLIZIA LOCALE. RECUPERATI IN PIAZZALE XXV APRILE MAMMA ANATRA E SEI PICCOLI, SUBITO RICONDOTTI IN SICUREZZA SULLE RIVE DELL’ADIGE 2021-06-16 CASA SERENA DA OGGI PORTA IL NOME DEL SENATORE E ASSESSORE STEFANO BERTACCO. 2021-06-16 BERTACCO UN ANNO DALLA SCOMPARSA. TRE RAGAZZE VINCONO LA PRIMA EDIZIONE DELLE BORSE A LUI DEDICATE. 2021-06-16 POLIZIA LOCALE. NUOVO SGOMBERO ALLE EX TIBERGHIEN, BENE A CA' DI DAVID CON NESSUNA PRESENZA NELL'EDIFICIO COMPRI 2021-06-16 SERVIZI BUS LAGO DI GARDA - ESTATE 2021 2021-06-13 LE STORIE DEI CITTADINI ATTIVI. ARSENALE, PRIMA GIORNATA DEL BENE COMUNE. 2021-06-13 PONTE NUOVO. AD AGOSTO AL VIA IL CANTIERE, TRE MILIONI DI EURO PER IL CONSOLIDAMENTO E L'ANTISISMICA. 2021-06-13 ZTL. NUOVI STALLI DI SOSTA RISERVATI AI RESIDENTI. DA LUNEDI’ 14 GIUGNO TORNANO GLI ORARI DI ACCESSO PRE-COVID E TERMINA LA SOSTA GRATUITA NEI PARCHEGGI 2021-06-13 OCCUPAZIONE GIOVANILE VERONESE. IL PROGETTO JOB GYM IN TOUR PER AIUTARE GLI UNDER 30 A TROVARE LAVORO 2021-06-13 STRADA CASTELLANA TORNA SICURA E PERCORRIBILE. FINITI I LAVORI DI RIPRISTINO 2021-06-10 NUOVI REPERTI ARCHEOLOGICI IN ARENA, TROVATA UNA TOMBA DI FAMIGLIA DEL XII SECOLO. 2021-06-10 ESTATE TEATRALE VERONESE. GIUGNO RIPORTA AL ROMANO I CONCERTI DAL VIVO TRA JAZZ, GRANDI MAESTRI E NUOVE RIVELAZIONI 2021-06-10 IL MEGLIO DELLA STORIA DELLO SPORT VERONESE NEI RACCONTI ‘LA CODA DEL DRAGO’ 2021-06-10 CONTROLLI MIRATI SUL TRAFFICO PESANTE. SANZIONATI 4 MEZZI E IL PROPRIETARIO DI UN AUTOCARRO CON A BORDO UNA PROSTITUTA
ADIGE TV: Home Verona Sette News Ricerca  
sul sito su
Verona
Vicenza
Venezia
Rovigo
Treviso
Padova
Udine
Cult
Pordenone
In Piazza
Trieste
Cagliari
Obiettivo Territorio

Estero
Budapest

Info



















Mercoledì 5 Maggio 2021
APPROVATO IL BILANCIO DI PREVISIONE 2021. L’AVANZO DI AMMINISTRAZIONE STRATEGICO PER RIPRESA E AZIONI EMERGENZIALI

SINDACO: “UN DOCUMENTO SENZA PRECEDENTI. ABBIAMO AVUTO IL CORAGGIO DI ESSERE SERI, NIENTE PROPAGANDA MA LA LUNGIMIRANZA DEI PASSI CONCRETI”



Il bilancio 2021 dà la fotografia esatta della realtà che sta vivendo il Paese e quindi la nostra città: una visione sempre in parallelo tra le azioni emergenziali, per far fronte alla pandemia, e la progettualità a lungo termine, per la ripartenza e la crescita di Verona. Questo è il bilancio di previsione 2021, approvato ieri sera dal Consiglio comunale. Nonostante le minori entrate e l’aumento dei costi, il Comune, grazie all’avanzo di amministrazione degli anni scorsi, sarà in grado di far fronte ai servizi, aiutare i cittadini in difficoltà e sostenere gli asset che garantiranno la ripresa economica del territorio. Un documento economico-finanziario che non ha precedenti nella storia di Verona perché redatto nella generale incertezza delle entrate come mai era successo, ma con una precisa visione amministrativa sull'utilizzo dell'avanzo di bilancio, che è stata condivisa anche dalla minoranza con l’approvazione di una mozione bipartisan. Documento che ha permesso di superare i 1.236 emendamenti inizialmente presentati, dei quali 108 votati, di cui 26 già accolti dall’Amministrazione.




Questa mattina, in diretta streaming, il sindaco Federico Sboarina e l’assessore al Bilancio Francesca Toffali hanno ripercorso la visione amministrativa che ha permesso di redigere e approvare il bilancio di previsione 2021-2023. Erano presenti anche i rappresentanti dei partiti di maggioranza: Paola Bressan capogruppo di Forza Italia, Alberto Zelger presidente della Commissione consiliare Bilancio e consigliere della Lega Nord, Leonardo Ferrari capogruppo di Fratelli d’Italia e Daniele Perbellini capogruppo di Battiti per Verona Domani.






“Un bilancio senza precedenti, come è straordinaria la situazione che stiamo vivendo, ma anche per la serietà con cui è stato pensato per non lasciare indietro nessuno – ha detto il sindaco -. Abbiamo avuto il coraggio di essere seri e non demagogici, abbiamo scelto la concretezza e bandito la propaganda; abbiamo avuto la lungimiranza delle azioni solide per garantire il futuro. Avremmo potuto essere folli, come qualcuno proponeva, consumando già l’anno scorso l’avanzo di amministrazione per dare briciole alle attività economiche che non avrebbero risolto i problemi. Se avessimo elargito contributi a fondo perduto, oggi saremmo senza risorse. Invece, abbiamo scelto di essere seri e lungimiranti, mettendo in campo azioni che siano leva economica per tutto il territorio. Se oggi possiamo sostenere i tre motori dell’economia scaligera, aeroporto, fiera e Arena, aiutare le famiglie e i cittadini in difficoltà, affinché nessuno resti indietro, e, allo stesso tempo, continuare a progettare la Verona di domani, è grazie al tesoretto che abbiamo da parte e che oggi investiamo per il futuro della nostra città. Una visione chiara e lineare che abbiamo portato avanti fin dal primo giorno, senza mai fare marcia indietro. Anzi, con la mozione approvata ieri anche le minoranze finalmente si sono rese conto che se non avessimo agito così, oggi saremmo in default. Nessuna resa alle minoranze ma, come in tutti gli accordi, un incontro a metà strada, a noi che amministriamo interessa primariamente avere il bilancio approvato per cominciare subito con gli investimenti e tutti i nostri progetti. Questo bilancio è stato costruito sull’impatto devastante che la pandemia ha avuto anche sulle casse comunali, chi ancora non se ne rende conto non capisce il contesto storico che stiamo vivendo. Segnato anche dalle tante incertezze, soprattutto in tema di ristori. Abbiamo fatto uno sforzo incredibile per garantire tutti i servizi erogati, senza aumentare le tasse, senza lasciare indietro nessuno ma, anzi, sostenendo la ripartenza della città attraverso l’aumento di capitale e il sostegno ai nostri asset che sono per la città moltiplicatori di ricchezza. Non possiamo permettere che la pandemia lasci un deserto, alla fine di tutto Verona avrà bisogno che aeroporto, fiera e Arena siano più forti di prima. Il rischio era di vederli chiudere, non potevamo permetterlo. La coperta è corta, servirebbero miliardi per far fronte a tutte le esigenze, era necessario fare delle scelte e investire correttamente le risorse. Soprattutto a sostegno delle famiglie, delle persone in difficoltà economica, del mondo della scuola e per la digitalizzazione, da sempre un nostro cavallo di battaglia. Ringrazio tutti i consiglieri di maggioranza e minoranza che si sono adoperati per trovare un accordo politico sugli emendamenti e arrivare rapidamente all’approvazione del bilancio, cosa per niente scontata. I documenti sottoscritti da tutti testimoniano che è stata compresa la visione strategica e lungimirante che questa Amministrazione ha per la città”.




“Non ci sono precedenti storici simili a quello che stiamo affrontando, con disponibilità economiche che, di giorno in giorno, vengono a mancare rispetto alla previsione fatta, saltata mese dopo mese – ha spiegato Toffali -. Ci troviamo davanti a sfide quotidiane, da un lato mettere in atto azioni da pronto soccorso per rispondere alle necessità dettate dall’emergenza, dall’altro programmare a medio lungo termine. Con la mozione sottoscritta da tutti i consiglieri c’è stata un presa di coscienza, era il momento che il Consiglio dichiarasse le proprie intenzioni, ecco perché le trattative sono state determinanti per arrivare a un documento condiviso e nell'interesse di tutti: la maggioranza di chiudere in fretta il voto per cominciare a fare gli investimenti, le minoranze per portare a casa gli stanziamenti desiderati. Tutte le azioni che metteremo in campo saranno possibili solo grazie all’avanzo di amministrazione che abbiamo da parte, grazie a scelte oculate oggi possiamo rispondere alle necessità di cittadini, famiglie e imprenditori, che non hanno di che vivere. O, ad esempio, che necessitano di rateizzazioni maggiori. Verosimilmente, degli oltre 29 milioni di avanzo, 11 – 12 milioni di euro saranno destinati all’aumento di capitale della fiera, 1-2 milioni per quello dell’aeroporto e un contributo straordinario, non ancora quantificato, andrà a Fondazione Arena. Per quanto riguarda gli aiuti dallo Stato, stiamo aspettando il decreto Sostegni bis, ma all’incirca potrebbero arrivare 3 milioni di euro, se non avessimo il nostro tesoretto saremmo impossibilitati a qualsiasi azione”.



"Quanto alle mezze verità del consigliere Bertucco - aggiunge Toffali -, gli ricordo che deve raccontare tutti i fatti. L'emendamento per le associazioni antimafia lui steso non lo aveva messo sul tavolo delle trattative. Ad accordo chiuso con tutti i consiglieri di minoranza, in aula lo ha ritirato fuori ma non era corretto verso i suoi colleghi. Gli ho proposto di trasformarlo in ordine del giorno per accogliere il suo suggerimento, ma lui non ha accettato. Dovevo immaginarlo che era una tattica per fare polemica strumenrtale".






“In oltre 20 ore di Commissione bilancio il documento è stato sviscerato in ogni suo particolare – ha aggiunto Zelger -. Un lavoro importante per veder decollare nuovamente la nostra economia, a partire dai nostri tre motori di sviluppo, sui quali bisogna investire con lungimiranza. Oltre che per sostenere le famiglie, comprese le mamme in difficoltà ad accogliere la vita. Abbiamo voluto supportare le 70 donne escluse l’anno scorso dagli assegni prenatali della Regione Veneto per mancanza di fondi. Ora per utilizzare l’avanzo di amministrazione bisognerà approvare il Rendiconto, che sarà esaminato da metà maggio”.




“E’ il secondo bilancio fortemente condizionato dalla pandemia – ha affermato Bressan -. Abbiamo dovuto modificare la scaletta delle priorità, ovviamente favorendo il sociale, ma mantenendo inalterata la progettualità e le prospettive di crescita della città, a partire da Variante 29, ristrutturazione Arsenale, Central Park, riqualificazione dei forti, ribaltamento casello Verona Sud, implementazione della mobilità sostenibile. Oltre al garantire le manutenzioni ordinarie e straordinarie. È servito uno sforzo non indifferente per bilanciare le nuove esigenze con il programma amministrativo”.




“La filosofia di questa Amministrazione è sempre stata lineare, vicina al cittadino e alle famiglie, fin dall’inizio del mandato – ha concluso Ferrari -. La prima azione messa in campo nel 2017 è stata l’istituzione del Fondo Nuove Povertà grazie alla vendita dei biglietti omaggio dell’Arena. Per non parlare dell’aumento di 2 milioni di euro del budget dei servizi sociali. Fino alla restituzione delle rette per i giorni di mensa scolastica non goduta che pochi Comuni hanno garantito. Nonostante la contrazione della spesa corrente non un solo euro è stato tolto dalle politiche a sostegno delle fasce più deboli, un segnale di quella che, da sempre, è la nostra priorità”.




VOCI DI BILANCIO

Le entrate correnti per il 2021 ammontano a 317 milioni di euro, nel 2020 erano 340,3 milioni di euro. Una diminuzione che, al fine di garantire l’equilibrio di bilancio, è stata compensata principalmente attraverso: l’utilizzo dell’avanzo vincolato; l’applicazione di politiche di contenimento di alcune spese; l’operazione di rinegoziazione dell’indebitamento del Comune, posta in essere anche nell’esercizio appena trascorso.




Variazioni a bilancio per Covid-19. Fra le principali voci di entrata che subiscono variazioni, sulla base dell’andamento effettivamente registrato a conclusione dell’esercizio 2020: il gettito IMU previsto in diminuzione per circa 3,4 milioni di euro; il gettito dell’addizionale IRPEF, prevista in diminuzione per circa 2,3 milioni di euro; il gettito dell’imposta di soggiorno, prevista in diminuzione per circa 2,7 milioni di euro, ipotizzando una ripresa dei flussi turistici a partire da questa estate. Inoltre, minori introiti sia dagli ingressi ai musei che dalla vendita delle Veronacard complessivamente per circa 4,4 milioni di euro, rispettivamente 3 milioni per i musei e 1,4 milioni per la Veronacard.




La spesa prevista per il 2021 presenta un totale costi pari a circa 317 milioni euro (330 milioni di euro nel 2020 a 319 milioni di euro nel 2019).

In particolare, la spesa per acquisto di beni e servizi - prevista inizialmente per l’esercizio 2020 in 158,5 milioni di euro – rimane pressoché invariata nel 2021, la cui previsione è infatti pari ad 158 milioni di euro. La spesa per trasferimenti correnti per il 2021 è prevista in euro 44.541.099,37 ed è riferita alle spese per trasferimenti verso amministrazioni pubbliche per 30,4 milioni di euro, a famiglie per 7,9 milioni di euro e ad Istituzioni sociali private per 6,2 milioni di euro. La spesa in conto capitale, destinate alla realizzazione di opere pubbliche e all’acquisto di beni durevoli, è pari a circa 136,5 milioni di euro.



Commenti
Nome
Email
Commento
Altre notizie di Verona
SERVIZI BUS LAGO DI GARDA - ESTATE 2021
POLIZIA LOCALE. NUOVO SGOMBERO ALLE EX TIBERGHIEN, BENE A CA' DI DAVID CON NESSUNA PRESENZA NELL'EDIFICIO COMPRI
BERTACCO UN ANNO DALLA SCOMPARSA. TRE RAGAZZE VINCONO LA PRIMA EDIZIONE DELLE BORSE A LUI DEDICATE.
CASA SERENA DA OGGI PORTA IL NOME DEL SENATORE E ASSESSORE STEFANO BERTACCO.
POLIZIA LOCALE. RECUPERATI IN PIAZZALE XXV APRILE MAMMA ANATRA E SEI PICCOLI, SUBITO RICONDOTTI IN SICUREZZA SULLE RIVE DELL’ADIGE
PARTE IL PRIMO CENTRO ESTIVO PER RAGAZZI AUTISTICI ORGANIZZATO DAL COMUNE
STRADA CASTELLANA TORNA SICURA E PERCORRIBILE. FINITI I LAVORI DI RIPRISTINO
OCCUPAZIONE GIOVANILE VERONESE. IL PROGETTO JOB GYM IN TOUR PER AIUTARE GLI UNDER 30 A TROVARE LAVORO
ZTL. NUOVI STALLI DI SOSTA RISERVATI AI RESIDENTI. DA LUNEDI’ 14 GIUGNO TORNANO GLI ORARI DI ACCESSO PRE-COVID E TERMINA LA SOSTA GRATUITA NEI PARCHEGGI
PONTE NUOVO. AD AGOSTO AL VIA IL CANTIERE, TRE MILIONI DI EURO PER IL CONSOLIDAMENTO E L'ANTISISMICA.
LE STORIE DEI CITTADINI ATTIVI. ARSENALE, PRIMA GIORNATA DEL BENE COMUNE.
MUSEI CIVICI. AMPLIAMENTO ORARIO DI APERTURA. POSSIBILITÀ DI VISITA DALLE 10 ALLE 18
CONTROLLI MIRATI SUL TRAFFICO PESANTE. SANZIONATI 4 MEZZI E IL PROPRIETARIO DI UN AUTOCARRO CON A BORDO UNA PROSTITUTA
IL MEGLIO DELLA STORIA DELLO SPORT VERONESE NEI RACCONTI ‘LA CODA DEL DRAGO’
ESTATE TEATRALE VERONESE. GIUGNO RIPORTA AL ROMANO I CONCERTI DAL VIVO TRA JAZZ, GRANDI MAESTRI E NUOVE RIVELAZIONI
LA RIVISTA

VIDEO NEWS

SEGNALATI DA VOI
Pearl Jam - Arena, Verona 16.9.2006
Inviato da:
Mauro71
Guarda tutti

Pubblicità
  La redazione La tua pubblicità Contatti Mission Legal
  Login
  Log In / Sign Up



 
 
© Editrice Verona Autorizzazione Tribunale di Verona n. 1566 del 11.11.03